Under 17

Allievi alla riscossa: Nicolò Gigli e i difensori centrali

Prosegue la presentazione della rosa degli Allievi Nazionali. Oggi è il turno dei difensori centrali, nello specifico Nicolò Gigli, Gianluca Mancini, Simone Segoni e Andrea Razzanelli.
Nicolò Gigli (10/01/1996) è un centrale difensivo di grande qualità. Mancino naturale, fisico strutturato (oltre 1,90m di altezza), tempi difensivi affinati, è un ragazzo di grande personalità sul rettangolo verde; forse troppo, visto che in qualche occasione la troppa foga ha finito per portarlo a prendersi dei cartellini rossi evitabili. Arrivato a Firenze nel 2010, dopo una stagione da urlo al Savio (oltre venti reti) ed un provino al Chelsea, Gigli ha subito messo in mostra le proprie qualità e al primo anno in viola ha vinto lo scudetto con i Giovanissimi Nazionali, oltre a conquistarsi la maglia dell’Italia U15. Già negli Allievi Nazionali dall’anno scorso, dove era un quasi titolare nonostante l’età, la scorsa estate ha partecipato al ritiro estivo della Primavera di Semplici, che lo ha rivoluto con sé in un paio di occasioni, incluso il ritorno di Coppa Italia  contro la Sampdoria, in cui Gigli ha giocato l’ultima mezzora. Dopo il ritiro, con la selezione mista 1995/96 ha giocato la Copa Indipendencia U17 in Messico, torneo in cui i viola si sono piazzati secondi alle spalle del Chivas de Guadalajara. Tornato a disposizione del tecnico Guidi, ha disputato una regular season molto buona, distinguendosi sia come un affidabile difensore centrale, nonostante alcune amnesie da limare, che come bomber implacabile sui calci piazzati, qualità che l’ha portato a scrivere per ben quattro volte il proprio nome sul tabellino dei marcatori.
Gianluca Mancini (17/04/1996) è uno di quei ragazzi che veste il viola fin da bambino. Entrato nel vivaio gigliato a soli dieci anni, dai Pulcini è arrivato agli Allievi Nazionali, assaporando anche la Primavera tra ritiro estivo ed esordio in campionato. Nato come bomber di razza, nel tempo ha arretrato la propria posizione e diminuito il raggio di azione, distinguendosi come un difensore centrale che all’occorrenza può avanzare a mediano davanti alla difesa. Dotato di una buona tecnica e di un fisico longilineo (190×77), il ragazzo di Montopoli Valdarno si distingue per la precisione nelle marcature e per il ruolo di leader che ricopre nello spogliatoio. Una rete in stagione.
Simone Segoni (24/02/1996) ha vissuto una stagione in calando. Titolare quasi inamovibile nella prima parte di campionato, dall’inizio del nuovo anno è finito ai margini, divenendo la terza se non addirittura la quarta scelta nel ruolo. Buon senso della posizione, abile nell’anticipo, anche lui in possesso di un fisico sopra la media (188×81), è arrivato a Firenze dal Siena dopo una lunga esperienza alla Cattolica Virtus.
Andrea Razzanelli (03/05/1996) è l’ultimo componente del pacchetto dei difensori centrali. Guidi gli ha concesso poche chance, ma il ragazzo ha sempre ripagato la fiducia offrendo buone prestazioni. Chiuso nel ruolo da ragazzi oggettivamente più avanti sul piano tecnico, Razzanelli riesce comunque a farsi trovare pronto nel momento del bisogno, non facendo mancare impegno e dedizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.