Allievi Nazionali: le schede di Inter, Palermo e Roma

Domani inizia l’avventura degli Allievi Nazionali alle final eight di categoria. I viola di mister Iacobelli sono stati inseriti nel girone 1, insieme a Inter, Palermo e Roma. Avversari ostici, che andiamo a conoscere meglio con queste mini-schede.

INTER
Percorso stagionale – La squadra di Benoit Cauet, campione d’Italia in carica, ha terminato al secondo posto nel girone B con 61 punti, due in meno del Milan capolista. I nerazzurri hanno conquistato tale risultato con 19 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte. A livello realizzativo, 52 gol segnati e 21 subiti.
Elementi più rappresentativi Spiccano il portiere Rizzotto (ex Montebelluna), il difensore centrale Mattioli (nel giro delle Under azzurre), i centrocampisti Carraro (classico regista, ex Padova) e Taufer (interno box-to-box di origini etiopi), gli attaccanti Opoku (otto reti in stagione) e Pinamonti (classe ’99, cresciuto nel Chievo).
Stella della squadra Il giocatore più interessante è Reno Piscopo, seconda punta di origini australiane. Capocannoniere della squadra con 11 reti, può giocare indifferentemente in posizione centrale o esterna.

PALERMO
Percorso stagionale – Il Palermo di Giuseppe Scurto arriva alle finali da seconda classificata nel girone C con 54 punti, dietro alla Roma (74) e davanti alla Lazio (52). I rosanero hanno centrato 16 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte, segnando 34 reti e subendone appena dodici.
Elementi più rappresentativi – Il portiere Marson è una garanzia tra i pali, nonché nel giro delle Under italiane. In difesa spicca Maddaloni, centrale goleador. In mezzo al campo il mediano di origini albanesi Tafa, mentre in attacco c’è bomber Plescia, autore di undici reti.
Stella della squadra – Il top player dei siciliani è Simone Lo Faso, centrocampista offensivo con un passato nel Siena. Punto di forza del Palermo e della Nazionale Under 17, con cui ha giocato ai recenti Europei di categoria, segnando anche una rete.

ROMA
Percorso stagionale – La Roma di Federico Coppitelli arriva alle final eight da vincitrice del girone C, terminato al primo posto con 74 punti, frutto di 24 vittorie e 2 pareggi. Nessuna sconfitta per i giallorossi, vera macchina da gol con 74 reti segnati e appena 17 subite.
Elementi più rappresentativi – Tra i punti di forza dei capitolini ci sono due ex viola, ovvero il portiere Crisanto e il terzino destro Tofanari. A metà campo spiccano Marcucci, interno moderno classe ’99, e Antonucci, esterno destro anch’egli nato nel ’99.
Stella della squadra – Strano a dirsi, ma il gioiellino dei giallorossi è un terzino, vale a dire Luca Pellegrini. Classe ’99, mancino naturale, sa unire le due fasi di gioco con profitto e qualità. Una crescita che non è passata inosservata né ai ct azzurri, né agli altri club, PSV in primis, che vorrebbe portarlo in Olanda come fatto con Scamacca.

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.