Under 16

Allievi Lega Pro, ancora una sconfitta. L’Arezzo esulta

Allievi Lega Pro Fiorentina Arezzo

Seconda sconfitta consecutiva per gli Allievi Lega Pro. La squadra guidata da Alessandro Grandoni viene superata nella seconda giornata di campionato per 2-0 dall’Arezzo.  Al campo sportivo “Caselle” i viola sono stati superati dagli amaranto del tecnico  Alessandro Violetti che hanno messo in campo grande abnegazione e ritmo riuscendo a “soffocare” la sterile manovra dei viola con un pressing davvero asfissiante. Un Arezzo davvero cinico che ha saputo capitalizzare due svarioni dei viola e regalarsi una vittoria prestigiosa per 2-0. E pensare che nella partita d’esordio l’Arezzo aveva perso 8-1 a Sassuolo. Stranezze del calcio. La partita ha subito un sussulto in avvio. Al 3′ il vantaggio dell’Arezzo. Il portiere viola Ghidotti perde palla in fase di ripartenza e consegna all’attaccante amaranto Isufay un pallone che deve essere solo spinto in rete. Il vantaggio dell’Arezzo scuote la Fiorentina che prova a replicare con Guazzini (12′) con una conclusione ad incrociare che finisce fuori di poco. L’Arezzo è vivace nelle ripartenze. Al 20′ Ricci si incunea dalla destra e spara in diagonale: pallone fuori di poco. La Fiorentina ha difficoltà a trovare sbocchi in avanti. L’Arezzo pressa alto, costringendo la retroguardia viola, non trovando assistenza adeguata a centrocampo, al lancio lungo,  che diventa facile preda delle ribattute avversarie.  La partita si anima a fiammate sul finale di fine primo tempo. Prima Capogna (25′) per l’Arezzo calcia dal limite: Ghidotti devia in angolo. Replica della Fiorentina con Torricelli (38′) che trova sulla propria strada il reattivo portiere Margherito. Il primo tempo finisce 1-0 per l’Arezzo.

In avvio di ripresa, Alessandro Grandoni inserisce Cecconi al posto di Betti e Caniggia al posto di Sarli. La partita rimane viva. Zitelli (44′) è bravo a liberarsi al tiro ma incrocia troppo il diagonale che esce a lato. La replica aretina con il guizzante Ricci  che sfrutta un errore dei viola e batte a rete: palla fuori di poco. Al 53′ un episodio che potrebbe cambiare l’inerzia del match: espulso Pazzaglia dell’Arezzo per doppia ammonizione. La superiorità numerica non è sfruttata dalla Fiorentina. L’Arezzo non corre pericoli. Negli ultimi dieci minuti, il tecnico Grandoni prova ad alzare il baricentro del gioco e decide di passare a tre in difesa inserendo un centrocampista Martiniello in luogo di un difensore Lovato. La variante tattica voluta dal tecnico gigliato non ha effetto. I viola mostrano di avere le polveri bagnate in attacco e al 70′, nel corso del primo minuto di recupero, l’Arezzo raddoppia con Salvestroni che raccoglie un rinvio errato di Minari e si invola da solo verso la porta viola e supera Ghidotti con preciso fendete. Festa grande per l’Arezzo che si impone per 2-0. Per la Fiorentina, seconda battuta d’arresto consecutiva in campionato, e ancora diversi meccanismi da affinare.

Ecco il tabellino della partita:
Arezzo: Margherito, Bargellini (49′ Duri), Perugini, Capogna, Macciarelli, Pazzaglia, Ricci, Aramini ( 64′ Ravanelli), Isufay, Salvestroni, Defoglio (57′ Gerardini). A disposione Becattini, Aguzzi, Parlangeli, Castiglia, Caselli: Allenatore Alessandro Violetti
Fiorentina: Ghidotti, Betti (41′ Cecconi), Gargano, Lovato ( 70 Martiniello), Zitelli, Minari, Sarli (41′ Caniggia), Simonti, Guazzini ( 57′ Campagna), Nannelli (57′ Corigliano), Torricelli. A disposizione Masi, Landi, Peressuti, Laguaa. Allenatore Alessandro Grandoni
Arbitro: Giammarco Capezzi della sezione Valdarno
Reti: 3′ Isufay, 70′ Salvestroni
Note: Espulso al 53′ Pazzaglia per doppia ammonizione. Ammonito Bargellini e Margherito. Tempo di recupero +1 e + 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.