Aquilani: “Con i giovani serve più coraggio. Primavera non forma per la Serie A”

Alberto Aquilani, allenatore Fiorentina Primavera, ha parlato a La Repubblica. Ecco alcuni concetti espressi:

«Con i giovani serve più coraggio. Buttare dentro un ragazzo anche quando non è pronto. Perché il campionato Primavera non ti forma per la Serie A. A meno che tu non sia proprio un fenomeno. Ma io tutti questi fenomeni, in Italia, non li vedo. Una soluzione? Una categoria intermedia: magari le seconde squadre. In Italia i ragazzi delle Primavere sono lontanissimi dal livello dei professionisti, e un allenatore si accorge che i ragazzi sono acerbi. Abbiamo tanti strumenti, rileviamo dati tecnici, fisici, tattici ed è utile anche per far capire a un calciatore perché non gioca. Ma poi ai numeri devi aggiungere due cose: l’occhio e il cuore».

Poi ha aggiunto: «Se c’è qualcuno a cui mi ispiro? Non credo nei modelli: il copia e incolla nel calcio non esiste, non puoi replicare i concetti. Non mi piace l’ossessione del risultato invece: se vinci una partita sei bravo, se perdi sei scarso. A me piace che le mie squadre corrano in avanti e non indietro, preparo le partite per far cose che ritengo possano darmi vantaggi. Ma ho imparato che pensi di sapere una cosa e poi il campo ti dice altro».

SEGUICI SUI SOCIAL!

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.