Beloko, esordio complicato in una serata da incubo

Non è stato l’esordio sognato, però è arrivato. Nicky Beloko ha debuttato in Serie A e con la Fiorentina, subentrando ad inizio del secondo tempo della gara contro il Sassuolo al “Franchi”. Contesto da incubo: squadra spenta e sotto 0-1, poi risultato finale; pubblico che, dopo aver disertato nel primo tempo, sale sugli spalti solo per contestare.

Pochissimi palloni giocati e con poca precisione. Un’ammonizione nel finale. E nient’altro. Ingeneroso bocciarlo dopo appena quarantacinque minuti in una formazione allo sbando come la Fiorentina attuale. Serviranno altre occasioni per poterlo vedere all’opera, magari con più tranquillità e idee intorno.


LEGGI ANCHE

Ti potrebbe interessare anche

One Thought to “Beloko, esordio complicato in una serata da incubo”

  1. Gabry

    Partita da 4 , non è manifestamente pronto. Spiace per il ragazzo che ne fa le spese, queste operazioni mediatiche non hanno senso.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.