Campionato Primavera, procede la riforma: due categorie con saliscendi

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, ci saranno Serie A e B anche per il campionato Primavera. Non dalla prossima stagione, da quella 2017/18. La commissione tecnica della Lega ha confermato la riforma, il 21 in assemblea la ratifica formale. Il campionato 2016/17, con partenza il 10 settembre e fine a metà maggio con final eight dal 4 all’11 giugno, sarà di transizione, ma con qualche novità. Restano i tre gironi da 14 squadre, rimescolate secondo il criterio del ranking sportivo delle ultime cinque stagioni. Via il criterio geografico, spazio a gironi più competitivi.

Poi, nell’annata 2017/18 ecco la riforma vera e propria, con la nascita di Primavera 1 e Primavera 2. Al primo torneo parteciperanno le quattro classificate di ciascun girone nella stagione precedente e altre quattro suadre determinate dal ranking, per un totale di 16 formazioni che si daranno battaglia in un girone all’italiana. Confermata la fase finale, a quattro o sei squadre. Il torneo di secondo livello, invece, sarà suddiviso in due gironi da tredici squadre e sarà aperto, nel senso che si sarà un sistema di promozioni e retrocessioni (tre all’anno) che consentiranno maggiore competizione. Chiaro che chi retrocede in Lega Pro dovrà liberare il posto. E le seconde squadre? Occorrerà aprire un tavolo con la Lega Pro, ma passare dalle parole ai fatti sarà complicato.

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.