Capezzi: “Lazio grande squadra, ma vogliamo la Coppa”

Il centrocampista della Primavera ha rilasciato un’interessante intervista a Radioblu.

La finale di Coppa Italia è alle porte e cominciano le interviste di rito. A Roma ha parlato l’allenatore Simone Inzaghi, che alla radio ufficiale del club ha trasmesso fiducia e voglia di vincere. A Firenze, invece, la nota emittente Radioblu ha tastato il polso della squadra di Leonardo Semplici intervistando Leonardo Capezzi, capitano ed elemento più rappresentativo della squadra. Queste le sue parole.
Sulla partita di domani sera: “La squadra sta bene, siamo in crescita dal punto di vista fisico. Ci stiamo preparando nel migliore dei modi, ci impegneremo al massimo e vediamo quello che succede. Giocheremo spensierati, stando attenti a non subire gol, giocando la nostra partita con calma e tranquillità. Un gol all’inizio ci permetterebbe di gestire la partita in modo diverso”.
Sulla Lazio: “È una grande squadra, molto esperta, fisica a centrocampo e con grande qualità in attacco. Ha il punto di forza nel contropiede, quindi dovremo star attenti a non concedere ripartenze. A squadra schierata, invece, sono più vulnerabili e attaccabili”.
Sulla partita al Franchi e i tifosi: “Sarà la prima volta per tutti, sarà una bella esperienza, ce la porteremo dietro per tutta la vita. I tifosi ci seguono dall’inizio dell’anno, domani saranno una marcia in più per tutti”.
Sull’esordio in prima squadra: “Finora è il momento più bello della mia vita. Esordire in prima squadra è il massimo. Ho giocato il quarto d’ora finale, è stato bellissimo, anche perché abbiamo ribaltato il risultato”.
Sugli allenamenti in prima squadra: “Allenarmi con la prima squadra è motivo di crescita. Ne traggo beneficio per migliorare. Montella ci dice di stare tranquilli, di mostrare quello che sappiamo, ci lascia liberi di esprimerci e di allenarci nel miglior modo possibile. Ci piacerebbe ripetere le gesta di Matos, è un modello da seguire, così come Bernardeschi; sono loro gli esempi che seguiamo. Guardando da vicino Pizarro e Borja Valero ho capito perché sono diventati dei campioni. Da loro cerco di imparare il più possibile. Lo spogliatoio della prima squadra trasmette serenità e tanta voglia di allenarsi”.
Sul futuro: “Adesso penso a far bene con la Primavera, poi in estate penserò al futuro. Andare a confrontarsi con i grandi è il giusto percorso di crescita. Sono tifoso viola, arrivare a giocare in prima squadra con continuità è un sogno che spero si realizzi”.
Sulle prossime partite: “Adesso pensiamo alla partita di domani sera, poi affronteremo le ultime tre partite di campionato e, nel mese di stop, prepareremo le fasi finali. Per alzare la coppa pagherei di tasca mia”.
Infine, l’appello ai tifosi viola: “Domani sera tutti al Franchi, perché sicuramente ci sarà una grande partita. Cercheremo di farvi divertire, sperando di alzare la Coppa e festeggiare insieme”.

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.