Caso: “Il gol mi mancava. Firenze la sento come casa mia, ma ora penso al Cuneo”

Uomo vittoria nel derby piemontese con la Pro Vercelli [LEGGI QUI], Giuseppe Caso ai microfoni di TuttoC.com ha fatto il bilancio sui suoi primi mesi a Cuneo e sulla sua esperienza nel settore giovanile della Fiorentina.

“Avevo fatto qualche assist, ma il gol mi mancava. Per fortuna è arrivato, ed ha avuto anche grande valore. Bernardeschi? Quando eravamo piccoli prendevamo anche lo stesso pulmino per andare ad allenarci, non nascondo che mi piacerebbe arrivare in Serie A e in Nazionale come è successo a lui, il sogno che cullo è quello. Ho passato 12 anni nel vivaio della Fiorentina, Firenze la sento come casa mia. Ma adesso penso al Cuneo, devo proseguire il mio percorso pensando a migliorarmi per il bene non solo personale ma anche della squadra”.


LEGGI ANCHE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.