Esordienti A, doppia larga vittoria e un arrivederci

Doppia affermazione. Sono inarrestabili gli Esordienti A.  Nel campionato provinciale girone E, la squadra guidata dal tecnico Pier Paolo Biagi ha espugnato il terreno del fanalino di coda Scarperia per 11-0. In terra mugellana, i viola hanno maramaldeggiato segnando a ripetizione.  Le realizzazioni portano la firma di Amatucci, Messini, e Ungheria autori di una doppietta, mentre ad arrotondare il punteggio ci hanno pensato Lorenzini, Costantini, Romei, Prati e Papa. Una vera e propria gradinata di reti. Da registrare il caloroso saluto di tutto il gruppo viola, a Brando Moruzzi, per l’occasione capitano della squadra, che in accordo con la società ha deciso di lasciare la squadra gigliata. Per i viola si è trattato della decima vittoria consecutiva, arrivando a quota trenta in classifica con ottanta gol realizzati e soltanto due subiti. Numeri record.

Ecco i giocatori impiegati nella partita: Targioni, Viti, Cellai L., Mazzoli, Saccinto, Bartolozzi, Bardi, Amatucci,  Atzeni, Moruzzi, Prati, Ungheria, Costantini, Corti, Lorenzini, Thoune, Romei.

Nel girone G, la squadra guidata dal tecnico Claudio Dini ha superato sul terreno casalingo del “S. Facchini” di Calenzano la Floria 2000 per 8-0. I viola rimangono in testa alla classifica con trenta punti avendo ottenuto dieci vittorie consecutive. Nel match con la Floria 2000 le reti che hanno indirizzato il confronto sono state realizzate da Ginocchi autore di una tripletta, Travaglini autore di una doppietta e dai sigilli personali di Giulianelli, Paternò e Donati. Una vittoria che consente alla squadra di Dini di arrivate a quota settantacinque gol fatti e solo cinque subiti.

Ecco i giocatori impiegati nella partita: Bertini, Targioni, Cellai B., Fiaschi, Nizzoli, Paternò, Fani, Nardi, Aprili, Ginocchi, Lascialfari, Piazza, Gori, Giulianelli, Travaglini, Mustone, Donati, Sugnorini

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.