Prima Squadra

Fiorentina-Trapani, le pagelle dei giovani viola: Hagi splende, male Bagadur e Lezzerini

ianis hagi trapani

Terza amichevole estiva per la Fiorentina e terza vittoria viola. La squadra di Paulo Sousa ha battuto in rimonta il Trapani per 2-1. Nel primo tempo granata che prima colpiscono un palo con Ferretti e poi passano in vantaggio con Barillà su punizione. Per i viola occasioni nitide con Rossi e Zarate. In chiusura di frazione proprio Pepito riequilibra l’incontro su rigore conquistato da Hagi. Nel secondo tempo il rumeno serve Zarate per il sorpasso, subito dopo il palo colpito da Ilicic. Altro legno granata con Picciolo, con Vecino che sfiora il tris e palo di Diakhatè. Di seguito, le pagelle degli under 23 viola scesi in campo:

Luca LEZZERINI: il Trapani conclude in porta due volte e in entrambe le circostanze non risponde. Sul tiro di Ferretti è spiazzato e di fatto graziato dal palo. Sulla punizione di Barillà, dai venticinque metri e in posizione centrale, si fa cogliere impreparato da un rimbalzo e viene infilato nonostante un tiro tutt’altro che irresistibile. Nella ripresa altro palo granata con Piccioli, preceduto da un buon intervento su punizione dello stesso attaccante.

Ricardo BAGADUR: come si alza il livello degli avversari mostra qualche insicurezza. Sul palo di Ferretti si perde l’attaccante granata, poi sbaglia qualche tocco di troppo. Cerca l’anticipo sull’avversario diretto, più volte finendo col commettere fallo. Nella ripresa leggermente meglio. Lascia il posto a Mancini al 80′.
Luca ZANON: subentra a Hagi al 64′, posizionandosi nell’inedita posizione di mezzala sinistra. Si propone con volontà in un ruolo non suo, cercando anche la soluzione sulla fascia.
Kevin DIKS: sostituisce Tomovic al 67′ piazzandosi a destra. Tanta corsa e volontà, preciso e attento in fase difensiva, raramente si sgancia nella metà campo avversaria.
Gianluca MANCINI: rileva Bagadur al 80′, ha pochi minuti per mettersi in luce.

Andres SCHETINO: mediano basso davanti alla difesa nel centrocampo a tre, gioca un primo tempo a due volti. Sul breve sbaglia pochissimo, ma quando si avventura in lanci lunghi o tiri palesa i propri limiti tecnici. All’intervallo resta negli spogliatoi.
Ianis HAGI: uno dei migliori. Sousa lo prova interno destro nel trio in mediana, con licenza di ‘scivolare’ in fase di impostazione davanti alla difesa o da trequartista in fase offensiva. Prova un paio di conclusioni trovando attenti portieri e difensori. Apporto prezioso anche in fase di interdizione. Conquista il rigore -molto generoso- con una (leggerissima) trattenuta in area di rigore. Ad inizio ripresa serve con un gioiello di tacco Zarate per il 2-1 viola. Al 64′ viene sostituito da Zanon.
Abdou Lahat DIAKHATÈ: sostituisce Borja Valero al 64′ prendendone il posto in mezzo al campo. Un po’ pigro nelle giocate, soprattutto in fase d’interdizione. In generale gioca molto semplice, appoggiandosi spesso e volentieri al mediano o all’esterno. Nel finale sfiora il gol centrando il palo esterno.

Jaime BAEZ: entra in campo al posto di Ilicic al 67′ posizionandosi come attaccante destro nel tridente con Rossi e Zarate. Rispetto alle precedenti uscite trova meno spunti nella trequarti avversaria, forse anche per la stanchezza dei colleghi di reparto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.