Primavera Statistiche

FOCUS CV – Primavera, ottimo avvio di stagione: nel 2017 arriverà un trofeo?

primavera 2016 17 vignola colligiana milan spezia empoli

Secondo posto in campionato e semifinale in Coppa Italia. La Primavera di Federico Guidi ha chiuso una prima parte di stagione certamente molto positiva. I 25 punti raccolti in dodici turni collocano i viola da soli alle spalle della capolista Verona (27), davanti a Lazio e Sampdoria (24), con Latina e Milan più staccate (20). Al momento sarebbe qualificazione diretta alle finali scudetto. Ma è in Coppa Italia che i gigliati stanno percorrendo una strada senza intoppi, arrivando al penultimo atto dopo essere partiti dal primo turno:  ordinarie le vittorie contro Perugia e Cagliari in casa, formidabili i successi in trasferta contro Juventus e Empoli.

I NUMERI – Le statistiche certificano il buon andamento dell’annata. In campionato i viola vantano il secondo attacco (33 gol, alle spalle del Verona) e la miglior difesa (15 reti subite); allargando il discorso alla coppa, i dati salgono a 45 gol segnati e 17 subiti. Il miglior marcatore stagionale è un tandem inedito, formato da Diakhatè e Mlakar, entrambi a quota 7. Alle loro spalle Perez e Sottil (5), Hagi (4) e Trovato (3). Sul fronte difensivo, ben sette volte la porta viola è rimasta inviolata (quattro con Satalino, tre con Cerofolini). Inoltre, proprio Diakhatè è il calciatore più utilizzato con 1386 minuti giocati su 1440 possibili.

LA SQUADRA – Il tecnico Guidi ha consolidato il 4-3-3 delle passate stagioni, trovando la giusta quadratura partita dopo partita. Tra i pali il titolare è Satalino (10 presenze, 13 gol subiti), ma il suo vice Cerofolini (6, -4) si è comunque ritagliato il proprio spazio. La coppia centrale difensiva è composta da Baroni e Chrzanowski, a sinistra Ranieri è una conferma, mentre a destra Mosti, match winner in coppa contro l’Empoli, nelle ultime settimane ha dovuto cedere il posto al fuoriquota Diks. La mediana è pressoché identica a quella della passata stagione: Valencic in regia, Diakhatè interno, Hagi fantasista a replicare Bangu. Nel tridente offensivo l’unico punto fisso è Mlakar. Al suo fianco hanno trovato molto spazio Perez, che fa la spola con la prima squadra, Maganjic e Trovato. Oltre a Sottil, che viaggia alla media di un gol ogni 66′ giocati.

PROSSIMI IMPEGNI – Sarà un gennaio molto intenso, a partire dal doppio confronto con la Virtus Entella in semifinale di Coppa Italia. In campionato, trasferte abbordabili sui campi di Brescia e Spezia, mentre l’unica gara interna del mese sarà lo scontro diretto contro il Milan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.