Guidi a tutto tondo: “Al Viareggio meritavamo di più, Sacchi non ha detto frasi razziste”

Ai microfoni di Calciomercato.com il tecnico della Primavera viola Federico Guidi ha parlato di vari argomenti. Dall’amichevole con il Qatar Under 20 alla vittoria in campionato contro il Modena, dal bilancio sul Viareggio appena concluso alle discusse dichiarazioni di Sacchi. Ecco i passaggi salienti dell’intervista:
“L’amichevole con il Qatar U20 è stata un’opportunità per vedere all’opera i ragazzi con minor minutaggio. Sicuramente ci sono stati tanti aspetti positivi e tanti errori da migliorare. Contro il Modena ho dato modo di mettersi in mostra a qualcuno che stava bene ed aveva meno minutaggio nelle gambe. Ho avuto le risposte che volevo, la squadra è ripartita subito bene. È stato un 5-0 fatto di grande qualità, di un possesso palla molto veloce, ed addirittura il risultato poteva essere ulteriormente più rotondo. Sono contento di tutti quelli che hanno giocato.
Abbiamo avuto modo di analizzare tutte le partite del torneo di Viareggio, di rivederle a mente fredda. Come ho detto ai miei ragazzi, hanno fatto molto bene. Il secondo tempo contro il Verona è stato fatto veramente bene, su un campo difficile, abbiamo messo in mostra un buonissimo calcio. Ci è mancata un po’ la finalizzazione, però la squadra ha stradominato in lungo ed in largo ed ho avuto la conferma che l’espulsione è stata alquanto affrettata: quello ci ha condizionato. A parte la parentesi di Cesena, in cui la squadra ha giocato con poca ferocia e poca cattiveria, per il resto delle partite la squadra penso si sia espressa bene e quindi siamo soddisfatti. Rimane l’amarezza, questa ce la portiamo dentro, perché la finale doveva essere sul campo era stata meritata da Fiorentina ed Inter. Sarà sicuramente uno stimolo in più per prendersi una rivincita più avanti.
Per il campionato, secondo me Torino, Fiorentina e Spezia hanno qualcosa in più. La Juventus come valori doveva essere più avanti, poteva essere a giocarsela per il primo posto, ma avendo adesso da noi dieci punti di svantaggio la vedo un po’ più in difficoltà. I bianconeri hanno investito molto anche nel mercato di gennaio e quindi hanno sicuramente rafforzato a livello qualitativo la squadra, sarà sicuramente un cliente difficile e la troveremo fino in fondo per le prime due posizioni. Lo Spezia ha ragazzi di valore ed è cresciuto tantissimo, quindi questo vuol dire che il lavoro fatto è veramente di buon livello. Il Torino è una certezza.
Secondo me la riflessione che ha fatto Arrigo Sacchi non voleva essere offensiva dal punto del razzismo: lui era a vedere la finale del torneo di Viareggio ed ha espresso questo pensiero che una squadra come l’Inter. Vedere in campo così tanti stranieri chiaramente fa venire meno le potenzialità del calciatore italiano. L’Inter ha sette-otto giocatori del 1996/97 in nazionale e vedere i nazionali italiani in panchina a discapito degli stranieri può aver indispettito Sacchi. Non penso assolutamente che le sue parole siano state riflessioni razziste.
Sono dell’idea che dobbiamo dare priorità ai calciatori italiani, anche se non sono i calciatori stranieri a depotenziare il settore giovanile italiano. Sono gli stranieri che sono inferiori ai calciatori italiani, e ce ne sono tanti. A parità di qualità viene preferito il giocatore straniero a quello italiano. In Fiorentina abbiamo il 92% della rosa della Primavera che sono calciatori italiani. Gli stranieri che sono in campo sono giocatori importanti, che, messi all’interno del contesto della rosa, avvantaggiano il giocatore italiano perché sono calciatori forti. Penso che sta alla bontà e alla sensibilità delle società fare le scelte oculate e giuste. In questo senso alla Fiorentina siamo un’oasi felice“. 

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.