Incerottata, spuntata e sconfitta dopo 5 mesi: la Primavera cade a Torino e manca l’aggancio all’Inter

Centocinquanta giorni dopo, la Primavera torna a perdere in campionato. Priva di Gori, Lakti, Maganjic, Mosti e Ferrarini, ma anche di Gorgos, Ghidotti, Purro e Toure, la squadra di Emiliano Bigica ha perso per 4-1 contro il Torino a Grugliasco, ponendo fine alla serie positiva di quindici risultati utili, durata ben cinque mesi.

Primo quarto d’ora di fuoco. Vantaggio viola al 7′ con Meli, che riceve da Caso sul filo del fuorigioco e punisce Zanellati in diagonale. La risposta del Torino è estremamente cinica e porta al capovolgimento del risultato. Kone pareggia i conti (12′) su assist di Butic con piattone al volo dal limite, poi Bianchi firma il sorpasso (15′) con un tiro all’incrocio dei pali. I tentativi di Caso e Valencic non vanno a buon fine, quello di Butic sì e, al terzo tiro complessivo, il Torino si porta sul 3-1 grazie al gran mancino da fuori area del croato (36′).

Nella ripresa Torino vicino al poker con Butic, che pizzica la traversa dal limite, e Rauti, incornata fuori. Bigica inserisce anche Niccolò Pierozzi, all’esordio, Nannelli e Marozzi per smuovere le acque, ma l’attacco viola non punge: Sottil e Caso non trovano il guizzo giusto e calano alla distanza, Longo fatica tantissimo contro i centrali granata. A tempo scaduto (95′) arriva anche il quarto gol granata con Borello su calcio di rigore, fischiato per un più che dubbio contatto tra Cerofolini (espulso) e Bianchi a palla lontana.

Con questa sconfitta la Fiorentina resta a 50 punti, rimandando l’aggancio all’Inter seconda e mantenendo quattro punti di vantaggio sulla Roma quarta. La formazione viola scesa in campo: Cerofolini; Pierozzi E. (72′ Nannelli), Hristov, Pinto, Ranieri; Diakhatè, Valencic; Caso, Sottil, Meli (64′ Pierozzi N.); Longo (78′ Marozzi). A disp. Chiorra, Dutu, Simonti, Zinfollino, Fiorini, Corigliano.


LEGGI ANCHE

Primavera Women’s, altra goleada in Coppa Toscana: prosegue il duello con l’Empoli Ladies

Fiorentina, ancora emergenza in difesa. E Hristov si scalda per il Genoa

Ti potrebbe interessare anche

One Thought to “Incerottata, spuntata e sconfitta dopo 5 mesi: la Primavera cade a Torino e manca l’aggancio all’Inter”

  1. Stefano

    E comunque tre punti non bastano per superare l Inter. In caso di arrivo a pari punti passa l Inter per gli scontri diretti favorevoli. E domenica ci sarà il Milan…ma come in tutte le partite si finisce con uno/due espulsi da un po’ di tempo? Troppo carichi?

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.