La Primavera non brilla ma vince, Bologna al tappeto

La Fiorentina Primavera vince ma non convince. Un pomeriggio decisamente poco esaltante per la formazione allenata da mister Guidi, che comunque porta a casa la decima vittoria in campionato. I viola si presentano al match con due novità rispetto al successo con la Sampdoria: al centro della difesa c’è Boccardi al posto dello squalificato Mancini, in attacco ritorna Gondo. Il primo tentativo a rete del match è proprio dell’ivoriano, che si costruisce lo spazio per tirare ma Albertazzi è attento e para a terra. Risponde Colli, con Bardini che blocca in presa. A metà frazione arriva il primo episodio decisivo. Guizzo in area di rigore di Peralta, Salomone lo stende ingenuamente e il direttore di gara fischia il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Bangu che realizza magistralmente spiazzando il portiere.

Alla mezz’ora il Bologna resta in dieci uomini a causa dell’espulsione di Cela, autore di un fallaccio inutile su Gondo. Lo stesso centravanti viola sfiora il raddoppio con un diagonale a fil di palo. Nel Bologna si accende Calabrese, che prima reclama un rigore per un contatto con Boccardi e poi impegna severamente Bardini con una rovesciata volante, costringendo agli straordinari il portiere viola. Nella ripresa ancora Gondo pericoloso. L’ivoriano vede Albertazzi fuori dai pali e prova a beffarlo con un tiro da centrocampo, ma il portiere ritorna sui propri passi e riesce a deviare in corner. Il Bologna torna a rendersi pericoloso con il colpo di testa di Auriemma, ben respinto da Bardini. Girandola di sostituzioni, tra cui quella dell’applauditissimo Minelli, poi emiliani che restano senza allenatore a causa dell’espulsione di Colucci per proteste. Nessun squillo degno di nota fino al novantesimo, quando De Poli s’impadronisce di un pallone vagante sulla trequarti avversaria, evita con un sombrero Albertazzi in uscita e insacca a porta vuota. È il sigillo sulla vittoria.
FIORENTINA (4-3-3): Bardini 6.5; Masciangelo 5.5, Gigli 6.5, Boccardi 5.5, Zanon 6.5; Petriccione 5.5, Diakhatè 5.5 (22′ st Ansini 5.5), Bangu 6; Minelli 6.5 (31′ st De Poli 6.5), Gondo 6.5, Peralta 6.5. A disposizione: Bertolacci, Cinti, Pinto, Berardi, Bitunjac, Di Curzio, Dabro, Chiesa, Sanna, Tronco. Allenatore: Federico Guidi 6
BOLOGNA (4-2-3-1): Albertazzi 6; Guerra 6, Radakovic 5.5, Camorani 6, Salomone 5.5 (41′ st Antonello sv); Martini 6.5 (31′ st Fois sv), Cela 4.5; Colli 5.5, Auriemma 6 (36′ st Rossetti sv), Golia 6; Calabrese 6.5. A disposizione: Ferrari, Cestaro, Menarini, Papa, Spano, Cugge, Rachenko, Luongo. Allenatore: Leonardo Colucci 6
Arbitro: Mantelli di Brescia, assistenti Chiocchi di Foligno e Malacchi di Foligno.
Reti: 28′ pt Bangu rig.; 45′ st De Poli
Note: ammonito Masciangelo (F), Radakovic (B), Calabrese (B), Petriccione (F), Camorani (B), Golia (B), Zanon (F); espulsi Cela (B) al 32′ pt per gioco pericoloso e il tecnico Colucci (B) al 27′ st per proteste; recuperi 2′ pt e 4′ st.

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.