Primavera

La Primavera pareggia al Bozzi con la Samp: salvezza rimandata

Nella penultima giornata di campionato la Primavera di Alberto Aquilani pareggia 1-1 al “Bozzi” di Firenze contro la Sampdoria. Un risultato che porta la Fiorentina a 32 punti in classifica, a +5 su Bologna e Torino, in campo domani rispettivamente contro Inter e Juventus. In caso di non vittoria di rossoblu e/o granata, i viola sarebbero salvi con novanta minuti di anticipo, altrimenti tutto rimandato all’ultima giornata.

Dutu apre

Gara equilibrata nella prima frazione. La Sampdoria si fa vedere per prima con l’incornata di Angileri fuori di poco. Ci prova anche Brentan, ma senza impensierire Fogli. La Fiorentina esce fuori dopo il cooling break, con i tentativi di Pierozzi e Dutu. Fogli salva su Di Stefano, poi viola che al 43′ passano in vantaggio proprio con Dutu, che da pochi passi devia in rete di testa un cross di Fiorini da sinistra.

Tutto rimandato

L’equilibrio prosegue anche nella ripresa. Un’occasione nitida per parte: Fogli si supera per alzare sopra la traversa il tiro di Francofonte; dall’altra parte Spalluto, solo davanti al portiere, si divora il raddoppio. La Sampdoria reagisce e affonda il colpo. Di Stefano prima non inquadra la porta dal limite dell’area, poi (79′) si mette in proprio, ubriaca Frison e fulmina Fogli sul primo palo. Nel finale Krastev ha tra i piedi il pallone della vittoria, ma calcia debolmente da ottima posizione. La salvezza è rimandata a domani o all’ultima giornata.

La formazione viola

(3-5-2): Fogli; Dutu, Fiorini, Frison; Gentile (75′ Milani), Bianco (75′ Krastev), Corradini, Agostinelli (91′ Amatucci), Pierozzi; Spalluto, Munteanu.
A disp.: Ricco, Dainelli, Gabrieli, Ghilardi, Giordani, Di Stefano, Tirelli, Favasuli.

SEGUICI SU INSTAGRAM!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.