Primavera

La Primavera si butta via: pari con la Juventus al “Bozzi”

fiorentina juventus primavera

Dopo il pareggio amaro di Genova, la Primavera di Emiliano Bigica ne colleziona un altro, addirittura dal sapore peggiore, facendosi rimontare sul 2-2 dalla Juventus al “Bozzi” di Firenze.

Monologo viola nel primo tempo. Koffi apre le danze dopo 12′ con un gran destro all’incrocio dall’interno dell’area di rigore. Il francese e Beloko sono gli uomini più pericolosi ed è proprio l’ex Sion a creare altre due nitide occasioni. La Juventus si fa viva solo una volta, con Markovic sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nella ripresa la Juventus ci prova con Frederiksen e Markovic: Ghidotti c’è. Poco dopo l’ora di gioco (62′) Beloko raddoppia con un gran mancino dall’interno dell’area. I bianconeri provano a accendere gli animi e nel finale cambiano la partita. Prima Markovic accorcia con un tiro fortunoso (88′), poi Petrelli pareggia (90′) dopo essere scattato in posizione sospetta.

Con questo pari la Fiorentina sale a 46 punti, tenendo il passo della Roma, avversaria mercoledì nel recupero di campionato (ore 15, Bozzi di Firenze).

La formazione viola scesa in campo: Ghidotti; Ferrarini, Antzoulas, Gillekens, Ponsi; Lakti, Beloko, Meli (38′ st Hanuljak); Pierozzi E., Kukovec (1′ st Longo), Koffi (28′ st Nannelli G.). A disp.: Chiorra, Gelli, Pierozzi N., Gorgos, Spalluto, Simic, Fiorini, Nannelli A., Bocchio.


LEGGI ANCHE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.