Primavera Viareggio Cup

La prodezza di Bangu piega il Nordsjaelland, esordio ok al Viareggio VIDEO


Una Fiorentina tutta cuore e carattere esordisce nel migliore dei modi al Torneo di Viareggio. I viola di Guidi si portano avanti di due reti, poi restano in inferiorità numerica subendo la rimonta del Nordsjaelland, che però all’ultimo istante viene piegato dalla prodezza di Andy Bangu. Il fantasista congolese mette la propria firma sul match con una doppietta. Nel primo tempo, infatti, il numero 10 era andato a segno su calcio di rigore, conquistato da un più che positivo Gondo. In precedenza i viola avevano sfiorato il gol proprio con l’ivoriano e con Peralta; dall’altra parte, danesi pericolosi con Dhaflaoui. I viola premono sull’acceleratore e prima dell’intervallo raddoppiano con Diakhatè, imperioso di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Fiorentina avanti di due reti all’intervallo? Purtroppo per i viola no, perché sugli sviluppi di un corner Tranberg colpisce il palo, il pallone carambola su Bardini e poi s’insacca in rete. Pochi giorni dopo lo sfortunato autogol di Tatarusanu contro il Genoa, un altro portiere viola è suo malgrado autore di un autorete. Nella ripresa la partita prende una piega imprevista. Mancini ferma irregolarmente Mohammed lanciato in campo: cartellino rosso e Fiorentina in dieci uomini. L’incontro cambia completamente: il Nordsjaelland prende coraggio, la Fiorentina mette il coltello tra i denti e difende il risultato con grinta e cuore. Il fortino regge fino all’89’, quando su un altro calcio d’angolo i danesi pareggiano con il subentrato Song. Quando la partita sembrava incanalata verso il pareggio, ecco la magia del singolo. Zanon crossa da sinistra, Bangu si coordina in una rovesciata al volo, palo, gol e Fiorentina in festa.

Nell’altra sfida la Cremonese ha strapazzato il Cesena per 4-2. A segno due volte Manaj (entrambe su rigore) e De Santis per i grigiorossi, Gaiola e Ruffini per i romagnoli. Mercoledì di nuovo in campo con Fiorentina-Cesena e Cremonese-Nordsjaelland.

FIORENTINA (4-3-3): Bardini 6; Bagadur 6, Mancini 5.5, Gigli 6, Zanon 6.5; Diakhatè 6.5, Petriccione 6, Bangu 7; Peralta 6.5 (27′ st Bandinelli sv), Gondo 6.5, Chiesa 6 (8′ st Masciangelo 6). A disp.: Bertolacci, Pagnini, Papini, Boccardi, Sanna, Berardi, Dabro, Ansini, Bitunjac, De Poli. Allenatore: Federico Guidi

NORDSJAELLAND (4-2-3-1): Runarsson 6; Ustrup 5.5 (15′ st Song 6.5), Tranberg 6, Skovgaard 6, Pedersen 5.5; Kohler 6, Jensen 6; Mohammad 6.5 (35′ st Milftof sv), Haren 6 (19′ st Henriksen 6), Ritter 5.5; Dhaflaoui 5.5 (44′ st Nielsen sv). A disp.: Kjaer, Thorup, Lund, Hartkopf, Berthelsen. Allenatore: Peter Feher
Arbitro: D’Ambrogio di Frosinone
Reti: 30′ pt Bangu rig. (F), 40′ Diakhatè (F), 45′ Bardini autogol (N); 43′ st Song (N), 49′ Bangu (F)
Note: ammoniti Pedersen, Diakhatè, Haren, Jensen, Tranberg; espulso Mancini (F) al 4′ st per chiara occasione da gol; recuperi 0′ pt e 4′ st.

STEFANO FANTONI
Follow @stefanto91

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.