Minelli e Mlakar stendono la Sampdoria, Primavera seconda in solitaria

Quarta vittoria consecutiva per la Primavera. La squadra di Federico Guidi ha superato per 2-1 la Sampdoria di Marco Masi in un incontro sempre in bilico. Partenza a razzo dei liguri, con Merkaje e Bacigalupo che impegnano Makarov, attento nel parare. La Fiorentina tiene e nell’arco di sessanta secondi piazza l’uno-due decisivo. È Mlakar ad aprire le marcature con un’inzuccata su cross di Baez. Lo stesso sloveno conquista la punizione (nella circostanza Barga viene graziato con l’ammonizione, poiché il numero 9 viola era solo in campo aperto) da cui nasce il raddoppio di Minelli, che finalizza uno schema iniziato da Bangu. La Samp non ci sta e, dopo essersi vista negare il gol da due autentici miracoli di Makarov su Ponce e Bacigalupo, accorcia le distanze con Barga sugli sviluppi di un corner. Nella restante mezz’ora di gioco succede poco o niente, con la Fiorentina che cerca il terzo gol e la Sampdoria pronta a colpire in ripartenza.

La prima occasione del secondo tempo è per Cioce, che su azione d’angolo manda a lato di un soffio. Risposta viola affidata a Baez su assist di Sanna, ma l’uruguaiano vede respinta la propria conclusione. La partita scorre senza sussulti fino alla mezz’ora, quando Makarov incamera la terza grande parata di giornata respingendo un colpo di testa di Ponce. Forcing finale della Sampdoria, ma la difesa viola regge l’urto e al fischio finale sigilla i tre punti. Con questa vittoria la Fiorentina sale a quota 13 punti in classifica, scavalcando così lo Spezia e rimanendo in scia all’Entella capolista; la Sampdoria, invece, resta ferma a 6 punti nel gruppo di metà classifica. Il tabellino dell’incontro:

FIORENTINA: Makarov 7,5, Sanna 6,5, Boccardi 6,5, Diallo 6, Bitunjac 6,5 (30′ st Valencic sv), Masiero 6, Minelli 6.5, Diakhatè 6, Mlakar 6.5 (5′ st Chiesa 6), Bangu 6, Baez 6. A disp.: Cerofolini, Mosti, Benedetti, Baroni, Degl’Innocenti, Dabro, Maistro, Caso, Trovato, Tacconi. All.: Federico Guidi
SAMPDORIA: Massolo 6, De Filippi 6, Tissone 6, Cioce 5.5, Barga 5.5, Serinelli 6 (25′ st Vrioni 6), Bacigalupo 6.5 (43′ st Di Nardo sv), Calò 6, Ponce 6, Baumgartner 5.5 (18′ st Dotto 6), Merkaje 6. A disp.: Gallino, Girardi, Guida, Massa, Matulevicius, Bondi, Tommasini. All.: Marco Masi
Arbitro: Manuel Volpi di Arezzo, assistenti Lombardo di S.S.Giovanni e Pacifico di Taranto
Reti: 10′ Mlakar (F), 11′ Minelli (F), 18′ Barga (S)
Note: ammoniti Barga, Diallo, Diakhatè, Boccardi, Cioce, Bacigalupo, Masiero, Chiesa; recuperi 3′ pt e 5′ st.

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.