Primavera con la pipa in bocca: goleada viola al Cagliari

La Primavera vince e convince. Al “Bozzi” i ragazzi di Alberto Aquilani non lasciano scampo al Cagliari, offrendo una prestazione di alto livello e senza lasciare spazi agli avversari. Già nel primo quarto d’ora si capisce quale sarà il canovaccio dell’incontro. Al 6′ Pierozzi riceve da Gentile, dialoga con Bianco e fulmina il portiere avversario. Poi, al 14′ Montiel serve in verticale Spalluto, che vince il duello con Boccia e insacca in diagonale. Il centravanti pugliese replica al 40′, con un colpo di testa da centro area sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Montiel.

Nella ripresa il Cagliari si fa male da solo e la Fiorentina ringrazia. Il portiere sardo D’Aniello sbaglia un rinvio e poi trattiene Spalluto in area: rigore e espulsione. Dal dischetto Fiorini è impeccabile ed è poker gigliato al 49′. C’è spazio anche per Montiel, nuovamente in campo da fuoriquota: al 63′ lo spagnolo disegna la traiettoria perfetta per mettere il pallone all’incrocio dei pali da centro area. Il Cagliari alza definitivamente bandiera bianca e regala anche il sesto gol a Bianco, che al 68′ insacca dopo una topica difensiva, poi Agostinelli colpisce una traversa e un palo nell’arco di tre minuti.

Al fischio finale è Fiorentina 6 Cagliari 0. Risultato ampio, che premia una partita senza errori e consente ai viola di mettersi alle spalle la sconfitta con la Roma, nonché di salire a sei punti in classifica dopo quattro giornate. Adesso una lunga pausa per la squadra di Aquilani, visto che la gara contro l’Empoli del prossimo turno è stata rinviata per la positività di due azzurri al Covid-19.

La formazione viola scesa in campo: Luci; Gentile (72′ Gabrieli), Dutu, Dalle Mura (80′ Sacchini), Pierozzi; Fiorini, Krastev (66′ Corradini), Bianco (72′ Di Stefano); Montiel, Spalluto (80′ Tirelli), Agostinelli. A disp.: Ricco, Quirini, Neri, Milani, Toci, Sene.

SEGUICI SU INSTAGRAM!

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.