Primavera, Crotone-Fiorentina 1-6: viola inarrestabili

La Primavera infila la settima vittoria consecutiva e mantiene la testa della classifica.

Rispetto alla vittoria interna contro l’Avellino, la Fiorentina si presenta al centro sportivo “Park Jonio” con ben cinque novità di formazione: Lezzerini rientra tra i pali, Mancini e Zanon rilevano Empereur e Papini nel quartetto difensivo, mentre Fazzi e Dabro prendono posto nel tridente offensivo; per l’attaccante croato è l’esordio dal primo minuto. Dall’altra parte, i calabresi presentano Saric, centrocampista classe ’90 prestato dalla prima squadra per riprendere confidenza con il campo dopo l’infortunio.
(fonte: @leop_kr)
Nella prima frazione di gioco i viola indirizzano sui binari giusti il match. Sugli sviluppi di due calci piazzati arrivano le marcature di Mancini e Madrigali, rispettivamente al primo e secondo centro in campionato. È una Fiorentina estremamente cinica, che realizza praticamente tutte le occasioni da gol create e che, prima dell’intervallo, va sul 3-0 approfittando della sfortunata autorete di Napoli su contropiede gigliato. I rossoblu riescono a rendersi pericolosi solo con Tripicchio poco prima del terzo gol gigliato, ma nell’occasione è bravo Lezzerini a fare buona guardia.
Nella ripresa gli uomini di Semplici dilagano. Zanon cala il poker con quello che la Gialappa’s definirebbe gollonzo: cross dalla sinistra, errore di valutazione del portiere crotonese e palla in fondo al sacco. Il quinto gol è opera di Fazzi, bravo a sfruttare un errore difensivo e a trafiggere ancora una volta Barberio. Nei minuti finali il Crotone segna il gol della bandiera con capitan Foresta, che su cross di Tripicchio non lascia scampo a Lezzerini. A chiudere il contro ci pensa Di Curzio, rapace nel capitalizzare al massimo l’ennesimo errore difensivo dei locali e a segnare il primo gol in campionato.

In classifica i viola salgono a 24 punti e proseguono il bel testa a testa con la Lazio, che ha vinto in rimonta 4-3 contro il Bari. Per quanto riguarda i singoli, solo due parate per Lezzerini, buone prestazioni di Capezzi, Fazzi, Madrigali, Petriccione e Zanon. Tanto movimento per Bangu e Gondo. Da rivedere Dabro, che non si è visto molto.

(fonte: @leop_kr | clicca per ingrandire)

CROTONE: Barberio, Napoli, Barillari, Saric (14′ st De Marco), Coluccio, Riggio, Tripicchio, Foresta, Fiorino (12′ st Mingiano), Mittica (dal 6′ st Cava), Leto. A disposizione: Calderaro, Tisci, Marchio, Maiorano, Girasole. All. D’Urso
FIORENTINA: Lezzerini, Venuti, Zanon, Madrigali, Petriccione, Mancini, Fazzi (23′ st Peralta), Capezzi (28′ st Posarelli), Gondo, Bangu, Dabro (15′ st Di Curzio). A disposizione: Bardini, Berardi, Costanzo, Empereur, Papini. All. Semplici
ARBITRO: Luciano di Lamezia Terme
RETI: 3′ Mancini (F), 10′ Madrigali (F), 44′ autorete Napoli (C); 3′ st Zanon, 18′ Fazzi, 38′ Foresta (C), 44′ Di Curzio.

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.