Primavera

Primavera, le pagelle viola: Castrovilli leader, bene Pinto e Mlakar, Diakhatè si conferma

pagelle

Le pagelle viola di Fiorentina-Lazio Primavera (LEGGI LA CRONACA):

DRAGOWSKI 5,5: ha evidenti responsabilità sul gol di Bezziccheri, poiché calcola male traiettoria e rimbalzo venendo beffato in modo clamoroso. Poche colpe sul raddoppio di Rossi, nella ripresa mostra ancora qualche incertezza in uscita. Giornata tutt’altro che da ricordare.

MOSTI 6,5: spinge molto e con qualità, proponendosi costantemente in sovrapposizione sulla destra e scodellando al centro tanti cross interessanti, tra cui quello per il 2-2 di Gori. Colpisce anche un palo con un tiro in area di rigore. Di contro, il gol del momentaneo 1-2 nasce con un cross dalla sua fascia di competenza.

ILLANES 6,5: tiene bene il confronto con il capocannoniere e coetaneo Rossi, che però si ritrova libero da marcature in occasione del raddoppio biancoceleste. Unica sbavatura di una partita ben giocata, con attenzione in marcatura e precisione in impostazione.

CHARZANOWSKI 6,5: così come Illanes ha qualche responsabilità sul gol di Rossi, ma in generale disputa una buonissima gara, lasciando poco o niente agli attaccanti avversari.

PINTO 7: titolare sulla corsia sinistra, difende bene sull’insidioso Portanova e quando può attacca rendendosi molto pericoloso. Da un suo cross arriva la traversa di Mlakar, in pieno recupero conquista il secondo pentalty viola di giornata.

DIAKHATE 7: conferma quanto di buono mostrato durante il Viareggio, tenendo con tanta quantità la mediana viola. Due ghiotte occasioni da gol non concretizzate, nel recupero trasforma il rigore del definitivo 5-2.

FAYE 6,5: titolare a sorpresa in mezzo al campo, dà dinamismo e corsa alla manovra, facendosi trovare spesso smarcato. Ha il ‘merito’ di subire il fallo che porta all’espulsione di Folorunsho. Sul momentaneo 1-1 si divora un gol a tu per tu con Adamonis. (dal 10′ st SOTTIL 6,5: entra per dare la scossa e indirettamente ci riesce, perché con il suo ingresso la squadra cambia passo. Realizza con freddezza il rigore del 4-2, ingenuo nel farsi ammonire togliendosi la maglietta durante l’esultanza)

CASTROVILLI 7,5: è il leader tecnico della squadra, la luce che porta fuori dalle tenebre l’undici viola. Due assist per la doppietta di Mlakar, un rigore conquistato, un altro paio di cioccolatini non concretizzati dai compagni. Sempre al centro delle trame offensive. Evidentemente, gli elogi di Antognoni hanno avuto effetti positivi…

PEREZ 6: corre tanto, spesso a vuoto o senza portare pericoli concreti dalle parte di Adamonis, però è sempre in movimento e pronto a dare una mano alla squadra. In chiusura di primo tempo sfiora il gol di testa. (dal 45′ st RANIERI sv)

MLAKAR 7,5: pronti via e subito si mangia un gol clamoroso calciando addosso a Adamonis. Si rifà con gli interessi segnando da zero metri il gol del momentaneo 1-1. Nella ripresa centra una traversa clamorosa con un’incornata in corsa, poi allo stesso modo sigla il 3-2 e mette in discesa la gara per i suoi. Nel finale sfiora la tripletta.

GORI 6,5: tiene bene il confronto con i centrali biancocelesti, vincendo molti duelli e giocando molto per la squadra. Nel primo tempo fa le prove generali per il gran gol del momentaneo 2-2. Sfiora la doppietta, poi esce per crampi. (dal 29′ st MILITARI sv)

(2) Commenti

  1. balice vincenzo dice:

    un autentico fuoriclasse QUESTO castrovilli, speriamo di vederlo presto in prima squadra.

  2. 6,5 ai due centrali difensivi????? Noooo, non ci credo, ci deve essere un refuso! CINQUE sarebbe già un voto regalato! Un continuo balbettare, un’indecisione continua! Su, non scherziamo, dai! Per il resto sono d’accordo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.