Primavera, proposta la riforma: tre serie e più meritocrazia

Come riportato da Marco Iaria su La Gazzetta dello Sport, il campionato Primavera potrebbe cambiare in modo radicale a partire dalla stagione 2016/17. Se passasse la proposta di riforma, discussa nell’assemblea di Lega odierna, andrebbe in soffitta l’attuale format, con tre gironi su base geografica formati da squadre di Serie A e B, per fare spazio a tre categorie (Serie A, B e Lega Pro) e l’introduzione del meccanismo promozioni-retrocessioni.

La prima divisione Primavera sarebbe composta dalle prime sedici formazioni del ranking, in modo tale da avere un calendario più snello e favorevole agli impegni delle nazionali giovanili. Poi, a scendere, promozioni e retrocessioni dalle due divisioni successive, consentendo alle squadre più forti di salire di categoria. Un format che si avvicina a quello del torneo Under 21 della Premier inglese e che risponde all’esigenza di aumentare il livello di competizione. La proposta è già stata approvata all’unanimità dai responsabili dei settori giovanili dei club di Serie A ed è stata condivisa anche dalla Lega Serie B. Oggi il possibile via libero definitivo.

– Leggi anche > Allievi e Giovanissimi, si cambia: le novità della riforma dei campionati

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.