Primavera

Primavera, se il buongiorno si vede dal mattino…

Un debutto così era difficile da immaginare. Quattro gol in trasferta, e potevano essere facilmente il doppio. Una Primavera atomica nella sua prima uscita in campionato. Bigica non poteva chiede di meglio e non nasconde la soddisfazione, pur facendo qualche appunto ai suoi.

“Nel primo tempo non abbiamo attaccato molto la profondità e siamo stati lenti nella manovra, mentre nella ripresa la squadra si è velocizzata ed ha trovato le giuste giocate. Abbiamo sbloccato il risultato grazie ad una giocata individuale e poi dopo la partita si è indirizzata a nostro favore”, la sua analisi al sito ufficiale viola, con dedica speciale “ai ragazzi che non ho potuto convocare e che hanno lavorato bene durante tutta la settimana, fanno parte di un grande gruppo che si sta costruendo giorno dopo giorno”.

Nel tabellino dei marcatori sono finiti in tre, Meli, Vlahovic e Montiel. Il capitano ha messo in mostra una prova solida, soprattutto tatticamente. Il serbo e lo spagnolo, prestiti della prima squadra, hanno dimostrato col minimo sforzo di essere fuori categoria, già pronti per mettersi alla prova con i grandi.

Ma non sono gli unici ad aver impressionato in positivo. Brancolini ha risposto presente quando chiamato in causa, Ferrarini e Simonti due motorini inesauribili sulle corsie, Beloko un trattore recupera palloni, buono l’ingresso in corsa di ToureNannelliKoffi e Hanuljak hanno lasciato intravedere parte del loro potenziale, così come la coppia difensiva Gillekens-Antzoulas che deve ancora trovare il giusto affiatamento,. Ma se il buongiorno si vede dal mattino…

***LA CRONACA DEL MATCH***


LEGGI ANCHE

Viola in prestito: Castrovilli dà spettacolo, Torricelli entra bene, Pinto promosso, Gori e Cerofolini…

Fiorentina Women’s, tre giovani convocate in nazionale