Primavera, vincere per andare alle finali

Domenica mattina, alle ore 11:00, presso lo stadio “Buozzi” di Firenze. Diretta tv su Raisport 2.

Terz’ultima giornata di campionato. Il traguardo si avvicina e la Fiorentina Primavera vuole raggiungerlo al più presto. La Roma insegue a sette punti di distanza. Una vittoria contro il Napoli chiuderebbe i conti in anticipo, consentendo a Semplici di dare spazio a chi ha giocato meno nelle partite rimanenti. I giallorossi se la vedranno con il Catania, altra squadra che spera fino all’ultimo di salire sul treno playoff. Tre punti per prendersi le finali, quindi, a questo punto l’unico obiettivo stagionale rimasto, dopo la semifinale al Viareggio e la finale persa in Coppa Italia.
Il match di andata finì 2-1 per Bangu e compagni. I partenopei si portarono in vantaggio nelle fasi iniziali con Luperto su calcio piazzato, poi il gioiellino congolese e Berardi ribaltarono il match. Un successo meritato, che permise ai viola di rimanere in scia alla Lazio e distanziare Roma e Livorno. Un girone dopo, le prime tre squadre sono sempre le stesse, ma le distanze sono sensibilmente cambiate. Allora i biancocelesti erano tre lunghezze avanti ai viola, a loro volta in vantaggio di un punto sui giallorossi. Oggi gli aquilotti guidano la classifica con un punticino di vantaggio sui gigliati, mentre i lupacchiotti sono sette punti dietro sul gradino più basso del podio.
La Fiorentina arriva all’appuntamento dopo la sconfitta in Coppa Italia. La batosta rimediata mercoledì potrebbe avere ripercussioni, sia a livello fisico che psicologico. Semplici chiederà ai suoi titolarissimi l’ultimo sforzo, quindi un turn-over pesante è da escludere, anche perché infortuni e squalifiche limitano la rotazione di uomini. Saranno ancora assenti gli infortunati Lezzerini, De Poli e Costanzo, e gli squalificati Capezzi e Fazzi, probabilmente aggregati alla prima squadra per la trasferta di Verona. Tra i pali ci sarà Bertolacci, ma non da escludere un ritorno di Bardini. In difesa Venuti e Zanon prenderanno posto sulle fasce, con Empereur e Madrigali coppia centrale; possibile l’inserimento di Mancini al centro o Papini sulla destra. A centrocampo scelte obbligate, quindi Petriccione vertice basso, affiancato da Berardi e Diakhate, con Ansini possibile sorpresa. In attacco, Bangu prenderà posto dietro le due punte, che saranno Gondo e Dabro, leggermente favorito su Gulin.
In casa Napoli il periodo non è dei migliori. Dopo l’eliminazione in UEFA Youth League, infatti, la squadra di Saurini si è sciolta come neve al sole, perdendo terreno in classifica. Dal 26 febbraio, giorno in cui è arrivata la sconfitta con il Real Madrid, gli scugnizzi hanno conquistato cinque punti in sei partite, frutto di una vittoria, due pareggi e tre sconfitte, scendendo così al sesto posto in classifica. Agguantare il quarto posto è complicato, perché i quattro punti dal Palermo sono difficilmente recuperabili in sole tre giornate, soprattutto alla luce del calendario dei prossimi match. Gli azzurri arrivano alla trasferta fiorentina con qualche problema di formazione. A centrocampo sarà assente Palmiero, infortunato da tempo, mentre in difesa Luperto è squalificato. Mister Saurini deve così risolvere due dubbi. Il primo riguarda la coppia centrale difensiva, in cui Lasicki sarà affiancato da uno tra Girardi e Mangiapia, entrambi terzini adattati per l’occasione; l’altro è in avanti, dove Bifulco parte avvantaggiato su D’Auria sulla fascia destra. Per il resto tutto confermato, con Tutino e Rubino pronti a creare problemi alla difesa gigliata, mentre a centrocampo saranno Romano, Prezioso e Gaetano a far partire la manovra. In difesa sulle fasce confermati Guardiglio e Anastasio, in porta l’italo-ucraino Contini Baranovski.
Probabili formazioni
FIORENTINA (4-3-3): Bertolacci; Venuti, Madrigali, Empereur, Zanon; Berardi, Petriccione, Diakhate; Bangu; Gondo, Dabro.
NAPOLI: (4-2-3-1) Contini; Guardiglio, Lasicki, Girardi, Anastasio; Prezioso, Romano; Bifulco, Gaetano, Tutino; Rubino.
Arbitro: Pezzuto di Lecce
Diretta tv su Raisport 2 (canale 58)

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.