atalanta fiorentina primavera
Primavera

Quattro minuti di follia e la Primavera si ferma ancora: non basta Montiel, sorride l’Atalanta

Seconda sconfitta consecutiva per la Primavera di Emiliano Bigica, che cade per 2-1 in rimonta al centro sportivo di Zingonia contro l’Atalanta nella quarta giornata di campionato.

Buon inizio dell’Atalanta, che con Cambiaghi e Kulusevski sfiora il vantaggio nei primi minuti di gara. La Fiorentina si risistema e a metà frazione va ad un passo dal gol con Bocchio, all’esordio da titolare, che da pochi passi spara alto. Prima dell’intervallo la perla di Montiel spezza l’equilibrio (45′): tunnel a Brogni, contrasto vinto con Bettella e mancino a incrociare sotto la traversa praticamente dalla linea di fondo.

Ad inizio ripresa è ancora lo spagnolo a rendersi pericoloso, colpendo un palo dopo un ottimo scambio di prima nello stretto con Bocchio. Poi nell’arco di tre minuti l’Atalanta la ribalta. Colpani pareggia su calcio di rigore (67′), concesso per fallo di Gillekens su Peli. Poi, Colley firma il sorpasso approfittando di uno svarione di Ferrarini e insaccando da pochi passi (70′). I viola non hanno la forza per reagire e incappano così nel secondo ko di fila, restando a 6 punti in classifica.

La formazione viola scesa in campo: Brancolini; Ferrarini (77′ Nannelli), Dutu, Gillekens, Simonti (46′ N. Pierozzi); Hanuljak (77′ Meli), Beloko, Lakti; Montiel, Bocchio (65′ Longo), Koffi (89′ Kukovec). A disp.: Chiorra, E. Pierozzi, Gelli, Fiorini, Toure, Simic.


LEGGI ANCHE

Primavera, Antzoulas convocato in nazionale

Italia Under 18, due Primavera viola tra i convocati del c.t. Franceschini