Sacchi: “Italia senza dignità e orgoglio, troppi neri nelle squadre Primavera”

“L’Italia è ormai senza dignità né orgoglio perché fa giocare troppi stranieri anche nelle Primavere: nei nostri settori giovanili ci sono troppi giocatori di colore. Non sono certo razzista e la mia storia di allenatore lo dimostra, a partire da Rijkaard, ma a guardare il torneo di Viareggio mi viene da dire che ci sono troppi giocatori di colore, anche nelle squadre Primavera. Il business ormai ha la meglio su tutto”.

Queste le parole pronunciate da Arrigo Sacchi, e riportate da Gazzetta.it, ieri sera a Montecatini Terme (PT) durante la consegna del premio Maestrelli. Un giudizio decisamente poco morbido dell’ex coordinatore delle nazionali giovanili azzurre verso i vivai italiani. Parole che, ovviamente, hanno scatenato numerose polemiche, portando alla (scontata) rettifica:
“Sono stato travisato, figuratevi se io sono razzista. Ho solo detto che ho visto una partita con una squadra che schierava 4 ragazzi di colore. La mia storia parla chiaro, ho sempre allenato squadre con diversi campioni di colore e ne ho fatti acquistare molti, sia a Milano che a Madrid. Volevo solo sottolineare che stiamo perdendo l’orgoglio e l’identità nazionale”.

REDAZIONE
Follow @canteraviola

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.