Sottil e un Lo Faso bis da evitare

Trentaquattro, come i minuti giocati da Simone Lo Faso la scorsa stagione con la Fiorentina. L’attaccante classe ’98 arrivò in prestito oneroso (300.000 euro) dal Palermo tra grandi speranze e aspettative, salvo poi finire a fare la muffa in panchina. Ultimo nelle gerarchie di Stefano Pioli, dietro a Chiesa, Thereau, Saponara, Gil Dias e Eysseric. E non poteva essere altrimenti, quando costruisci una trequarti così sovrabbondante per al massimo tre posti nella formazione titolare.

Un anno dopo, la situazione rischia di ripetersi con Riccardo Sottil, che ai nastri di partenza è quinto, e dunque ultimo nelle rotazioni sugli esterni d’attacco. Davanti a lui il solito Chiesa, i nuovi acquisti Pjaca e Mirallas, oltre a Eysseric e volendo pure Thereau e Graiciar, che però possono giocare anche al posto di Simeone. Senza considerare Montiel, che ha impressionato tutti nel precampionato, ma, salvo sorprese, sarà a disposizione di Bigica in Primavera.

Il buon Riccardo nell’ultimo biennio è stato la punta di diamante della Primavera, capace di segnare 15 e poi 14 gol, giocando sempre da attaccante esterno. Un talento che vi abbiamo raccontato con piacere su queste pagine e che adesso rischia di non essere valorizzato adeguatamente. Salvo clamorosi ribaltoni in questi ultimi giorni di mercato in uscita, Sottil resterà a Firenze almeno fino a gennaio, con la prospettiva di ritagliarsi quanto più spazio possibile.

Ci riuscirà? Lo scopriremo solo vivendo, ma l’esperienza di Lo Faso insegna come Pioli sia restio a concedere occasioni ai giovani talenti in rampa di lancio. Non a caso la scorsa stagione nessun Primavera ebbe la soddisfazione di debuttare in prima squadra, nonostante fossero in almeno tre-quattro a meritare tale riconoscimento, anche a fronte di situazioni di emergenza o di rendimenti non all’altezza da parte dei grandi.

Adesso la riprova del campo, da qui ai prossimi mesi. Con la speranza di raccontare un Sottil in campo da protagonista e non per soli trentaquattro tristi minuti.


LEGGI ANCHE

L’altro mercato: Caso al Cuneo, Minelli resta, Diakhatè e altri tre…
Campionato Primavera, a Sportitalia i diritti tv del triennio 2018-2021: tutte le novità

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.