Statistiche Viola in prestito

SPECIALE V.I.P. (1ª parte): Vecino promosso a pieni voti, bene Capezzi e Bittante

Capezzi Fazzi Vecino Bittante

SERIE A
Joshua BRILLANTE (Empoli) Voto ng [Presenze 1 – Minuti 5’]
Arrivato dall’Australia da sconosciuto, è rimasto tale per tutta la stagione. A Firenze un paio di apparizioni, 39’ in campo fra Roma e Inter, prima del prestito di gennaio. Mandato a Empoli per crescere, ha trovato spazio appena in 4’ nel finale di Empoli-Cesena 2-0. Il futuro dell’oggetto misterioso venuto dalla terra dei canguri sarà con tutta probabilità ancora ad Empoli, dato che il suo contratto in prestito scade nel giugno 2016.

Matías VECINO (Empoli) Voto 7 [Presenze 38 – Minuti 3197’ – Gol 2 – Assist 4]
Doveva essere la stagione della maturazione per il centrocampista uruguaiano, e così è stato. Si è subito guadagnato la fiducia dei compagni e di mister Sarri, giocando quasi tutte le partite fra campionato e Coppa Italia. Fiducia ripagata a suon di buone prestazioni e anche un paio di gol. Il suo dinamismo si è dimostrata un’ottima arma per l’undici empolese. Dopo due prestiti e una crescita esponenziale, per Vecino potrebbe davvero essere arrivata l’occasione per giocarsi la sua grande chance con i gigliati.

SERIE B
Maxwell ACOSTY (Modena) Voto 5+ [Presenze 18 – Minuti 1056’ – Gol 1 – Assist 1]
Poteva essere l’anno del salto di qualità per il classe ’91, ma non si è dimostrato tale. L’esordio con gol è stato solo un lampo nel buoi di questa annata. Doveroso sottolineare l’infortunio che lo ha tenuto ai box per un paio di mesi. Ma una volta rientrato in campo Acosty non ha invertito il trend non molto positivo della sua stagione e di quella del Modena (playout vinti con l’Entella), se non in qualche (rara) occasione. A 24 anni resta ancora da capire la vera potenzialità di questo giocatore e da definire il suo futuro.

Marko BAKIC (Spezia) Voto 6 [Presenze 22 – Minuti 1326’ – Gol 1 – Assist 1]
Stagione senza infamia e senza lode per il montenegrino. Qualche acuto e anche un gol, in un’annata in cui, più che altro, si è limitato a fare il suo compitino. Ci si sono messi anche un paio di infortuni, e alcune presenze in nazionale, a tenerlo lontano dal campo in diverse circostanze. A livello di squadra, da sottolineare il raggiungimento dei preliminari playoff, persi 1-2 contro l’Avellino. Comunque sia ha fatto troppo poco per poter convincere i dirigenti viola a concedergli una seconda occasione.

Luce BITTANTE (Avellino) Voto 6,5 [Presenze 37 – Minuti 2596’ – Gol 1 – Assist 1]
Alla sua terza stagione con gli irpini, il classe ’93 quest’anno ha fatto capire di essere pronto per la Serie A. Per tutto il campionato ha macinato chilometri sulla fascia, destra o sinistra che sia, offrendo un buon apporto in fase difensiva ma anche in quella offensiva. La ciliegina sulla torta della stagione è stato il primo gol nei professionisti, a livello personale, e l’approdo alle semifinali playoff contro il Bologna (perse in base all’arrivo in campionato), a livello di squadra. Potrebbe essere un esterno per il futuro prossimo dei viola, visto che la Fiorentina sembra intenzionata a riportarlo alla base.

Michele CAMPORESE (Bari) Voto 5,5 [Presenze 22 – Minuti 1766’ – Assist 2]
Poteva essere quantomeno sufficiente la sua stagione, ma qualche infortunio e soprattutto tanta tribuna per scelta tecnica non l’hanno resa tale. Eppure Camporese in campo ha sempre provato a tirare fuori la squadra dai momenti più difficili. Tutto questo fino a gennaio quando qualcosa con il mister si è rotto, nonostante in estate fosse arrivato in Puglia con i migliori auspici. Adesso per il classe ’92 inizia la ricerca di una nuova avventura, vista la bassa percentuale di un ritorno a Firenze.

Leonardo CAPEZZI (Varese) Voto 6,5 [Presenze 37 – Minuti 2808’ – Gol 2 – Assist 5]
All’esordio tra i professionisti, il centrocampista classe ’95 non si è lasciato spaventare. Anzi a Varese, e non solo, ha stregato tutti con prestazioni sopra la media e belle giocate. Per lui un girone d’andata pazzesco con i 2 gol (i primi tra i pro) e i 5 assist. Poi dopo gennaio ha iniziato una flessione, dovuta soprattutto alla difficile situazione societarie e, conseguentemente, di classifica del Varese. Flessione che comunque non macchia una bella stagione, che potrebbe avere consegnato alla Fiorentina il regista per un futuro non così lontano.

Nicolò FAZZI (Perugia) Voto 6,5 [Presenze 29 – Minuti 1623’ – Gol 1 – Assist 1]
Un’altra nota positiva dei giovani viola in giro a farsi le ossa. Molto bene soprattutto la prima parte di stagione, in cui ha fatto vedere tutte le sue qualità nonostante venisse impiegato spesso in ruoli non suoi e con un minutaggio non troppo elevato. Poi da gennaio, con diversi nuovi arrivi in casa Perugia, si è dovuto ritagliare il suo spazio sacrificandosi in altre posizioni del campo. Comunque sia è arrivato il primo gol tra i pro, nel 2-0 al Modena, ma anche il mancato approdo alle semifinali playoff (sconfitta 1-2 contro il Pescara nel preliminare). Forse ancora un po’ acerbo per il grande salto in Serie A, ma con la sua freschezza e la sua tenacia può stupire tutti.

Ahmed HEGAZI (Perugia) Voto 5,5 [Presenze 10 – Minuti 776’]
Arrivato a gennaio tra i grifoni, ha destato subito interesse con le prime uscite positive. Poi nel finale di campionato è stato un po’ messo da parte, collezionando 6 panchine e pochi minuti nelle ultime 9 partite. Potevano essere 6 mesi in cui rilanciarsi e far vedere tutte le proprie doti, ma non è stato così fino in fondo. Per il massiccio centrale egiziano difficile il ritorno in maglia viola, magari potrà essere così dopo un’intera annata giocata con continuità.

Amidu SALIFU (Modena) Voto 6+ [Presenze 25 – Minuti 1696’ – Gol 1]
Poteva essere la stagione della maturazione definitiva ma, a causa di infortuni e qualche prestazione negativa, non è stata così. Nonostante ciò, Salifu ha sempre messo in campo dinamismo e grinta, realizzando anche un gol. Sono servite comunque a poco, visto che il Modena è finito a giocarsi i playout per restare in Serie B. Ridotte al lumicino le speranze di tornare in pianta stabile alla Fiorentina.

Lorenzo VENUTI (Pescara) Voto ng [Presenze 0]
Stagione da dimenticare per il classe ’95. Dopo la frattura della rotula, nello scorso finale di stagione, quest’anno ha dedicato gran parte dell’annata al lungo recupero. Con la prima squadra sono qualche panchina, mentre ha trovato minuti in Primavera (3 presenze) e al Viareggio (5 presenze). Non manca certo il mercato intorno al talentuoso esterno e questo sarà positivo per l’anno che verrà, per mettersi in mostra lasciando la sfortuna alle spalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.