Torneo di Viareggio, sulla strada della Primavera viola c’è il Milan di Pippo Inzaghi

Allo stadio “Torquato Bresciani” di Viareggio oggi pomeriggio andrà in scena Fiorentina-Milan, una delle semifinali insieme a Palermo-Anderlecht. Non è una partita inedita, soprattutto a questo punto del torneo. Fiorentina e Milan, infatti, si sono già affrontate sette volte in semifinale e il bilancio è nettamente a favore dei viola, che si sono imposti per cinque volte, conquistando poi per tre volte il torneo; dall’altra parte, i rossoneri hanno portato a casa due titoli dopo altrettante vittorie con i viola.
Sulla panchina dei rossoneri siede Filippo Inzaghi. All’esordio in panchina ha condotto gli Allievi Nazionali fino alle semifinali scudetto, poi, la scorsa estate, è stato promosso in Primavera per sostituire Aldo Dolcetti. Bomber implacabile da calciatore, ancora è da decifrare quale sia la sua identità da allenatore. Finora ha nel 4-3-1-2 il modulo più utilizzato, a volte variato in 4-3-3 o 4-2-3-1 secondo la disponibilità di giocatori. Al momento sta ottenendo discreti risultati. In campionato il Milan occupa la quarta piazza, alle spalle di Atalanta, Chievo e Inter, mentre in Coppa Italia la corsa si è fermata ai quarti di finale dopo una sconfitta contro i cugini. In UEFA Youth League, invece, ha concluso la fase a gironi al secondo posto, dietro al Barcellona e davanti a Celtic e Ajax, qualificandosi agli ottavi di finale, turno in cui sfiderà il Chelsea.
Passando all’analisi della rosa, tra i pali c’è stato un avvicendamento in corso d’opera. A gennaio, infatti, il titolarissimo Andrenacci si è trasferito al Brescia, mentre l’under 18 azzurro Gori ha fatto il percorso inverso. Al centro della difesa ci sono il fuoriquota Pacifico e Iotti; quest’ultimo è un vero e proprio regista difensivo, nel giro delle Under azzurre e aggregato alla prima squadra nel ritiro estivo. Dietro a loro scalpitano De Santis, marcatore fisico e potente, e il ceco Simic, acquistato nel 2012 dal Genoa e capace di giocare anche come terzino destro o centrocampista difensivo. Per quanto riguarda i terzini, sulla destra agisce Calabria, veloce e tecnico, oltre che duttile tatticamente poiché può giocare anche da esterno alto; sul fronte opposto la scelta è tra l’ungherese Tamas e Pinato, entrambi più propensi ad attaccare che a difendere.
In mezzo al campo ci sono tanti elementi da tenere d’occhio. Piccinocchi è il motorino instancabile che corre ovunque per sradicare palloni agli avversari e far ripartire la manovra; schierato sempre davanti alla difesa, sul terreno di gioco si distingue per l’intelligenza tattica. Oggi sarà indisponibile per infortunio e molto probabilmente sarà sostituito dallo sloveno Benedicic, centrocampista offensivo che riesce a destreggiarsi bene anche da regista basso davanti alla difesa. Un altro talento balcanico a disposizione di Inzaghi è Modic, play-maker bosniaco paragonato a Pirlo. Preziosi jolly di centrocampo sono Pedone, altri fuoriquota, e Mastalli, descritto da tutti come leader del gruppo. Poco utilizzati il nigeriano Aniekan e l’ivoriano Bende, quest’ultimo autore del gol decisivo contro l’Envigado.
L’attacco è il reparto più forte. Petagna spicca per fisicità ed è l’elemento su cui Inzaghi sta puntando molto al Viareggio. In base alle esigenze, l’allenatore rossonero disegna il settore offensivo intorno a lui. Se gli attaccanti sono due, insieme a Petagna gioca Vido, un classe ’97 con colpi da futuro fuoriclasse, o Fabbro, punta dinamica da sgrezzare sotto alcuni aspetto. Quando l’attacco è un tridente, Petagna è la punta centrale ed è assistito dallo sloveno Barisic sulla destra e da Di Molfetta sulla sinistra. Tenendo conto dell’infortunio di quest’ultimo, è altamente probabile che il tecnico rossonero confermi il tandem Petagna-Vido per provare a scardinare la difesa gigliata.
I convocati del Milan per il Viareggio:
PORTIERI: Ferrari (96), Gori (96), La Ferrara (96);
DIFENSORI: Calabria (96), De Santis (97), Iotti (95), Pacifico (94), Pinato (95), Saporetti (96), Simic (95/CZE), Tamas (95/UNG);
CENTROCAMPISTI: Aniekan (94/NIG), Bende (95/CIV), Benedicic (95/SVN), Mastalli (96), Modic (BIH/96), Pedone (94), Piccinocchi (95);
ATTACCANTI: Barisic (95/SVN), Cernigoi (95), Di Molfetta (96), Fabbro (96), Petagna (95), Vido (97).

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.