Primavera

Tutto in un minuto: la Primavera si butta via, la Juventus rimonta e festeggia

torino derby dell'Arno genoa Fiorentina

Tutto e il contrario di tutto. La Fiorentina Primavera di Emiliano Bigica gioca un ottimo primo tempo a Vinovo, ma si butta via in un minuto e a festeggiare è la Juventus, che davanti al proprio pubblico si impone per 3-2 in rimonta.

Primo ricco di occasioni. Montiel rompe subito l’equilibrio (5′), ribadendo in rete un tiro respinto di Meli. Ghidotti evita il pari di Portanova, così i viola raddoppiano con Longo (26′), che devia da pochi passi un tracciante di Meli dopo un ottimo recupero di Koffi. L’ultima deviazione in realtà è di Serrao, ma con il pallone già indirizzato dal centravanti gigliato verso la porta, dunque secondo gol consecutivo per lui.

Fiorentina che maledice la sfortuna sulla traversa di Beloko, che per poco non butta giù la porta con un bolide da fuori area. Tris mancato ed ecco che la Juve accorcia con Petrelli (37′), bravo nell’indirizzare in rete un assist di Portanova. Prima dell’intervallo un occasione a testa, Nicolussi da una parte e Meli dall’altra, poi tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa la gara viene ribaltata in un minuto, tra il 53′ e il 54′. Fagioli pareggia finalizzando un’azione personale iniziata con un suo recupero palla su Beloko, Portanova sorpassa ribadendo in rete un tiro deviato dello stesso Fagioli, anche se restano dubbi sulla posizione di partenza. Reazione rabbiosa della Fiorentina, vicina al pari con Longo, Beloko e soprattutto Montiel che colpisce il secondo legno di giornata. Forcing finale che non produce occasioni, al fischio finale la festa è bianconera.

Un’occasione persa per dare uno strappo alla classifica. La Fiorentina infatti resta a 21 punti, subendo l’aggancio da parte della Juventus e mancando l’allungo sui bianconeri, ma anche su Roma e Napoli. Ma soprattutto rischia di andare a -4 dal secondo posto. [CLASSIFICA]

La formazione viola scesa in campo: Ghidotti; Ferrarini, Gillekens, Antzoulas, Simonti (74′ Ponsi); Beloko (74′ Hanuljak), Lakti, Meli (84′ Bocchio); Montiel, Longo (66′ Maganjic), Koffi (84′ Nannelli). A disp.: Chiorra, Pierozzi E., Dutu, Pierozzi N., Gorgos, Servillo.


LEGGI ANCHE

(2) Commenti

  1. Roberta dice:

    In un campionato giovanile di livello non certo eccelso dove ti ritrovi sul due a zero la partita può perdersela solo l’allenatore. Bigica è da insufficienza secca: 4 di incoraggiamento.

    1. Roberto dice:

      Effettivamente più difficile perderla che vincerla. Gli han preso Gorgos e Bocchio, ma che li faccia giocare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.