FOCUS CV – Under 17, attacco super e in casa non si passa: nel 2019 assalto alle finali scudetto

Alla Fiorentina Under 17 piace stare… in casa. Secondo posto in classifica al termine del girone di andata con 24 punti dietro alla capolista Empoli (26) per la squadra allenata da Matteo Cioffi, che in dodici gare di campionato ha ottenuto otto vittorie e quattro sconfitte. Due i dati che balzano all’occhio: tutte vinte le sei gare casalinghe disputate (quattro al “Bartolozzi” di Scandicci, due al “Bozzi” di Firenze) e la completa assenza di pareggi.

Da segnalare le due vittorie esterne: quella di Sassuolo contro una diretta concorrente ad un posto play off, e quella ottenuta sul campo del modesto Carpi. Quattro le sconfitte da registrare, tutte avvenute in scontri diretti in trasferta: a Genova, sia con il Genoa che la Sampdoria, ad Empoli e a Torino con la Juventus.

In dodici partite la Fiorentina ha realizzato 28 reti, risultando il miglior attacco del campionato davanti alla Juventus (26 reti) e la quinta miglior difesa con 15 gol subiti. Da segnalare il buon avvio di campionato del centravanti Lucio Gaeta, che ha realizzato ben 9 reti (secondo nella classifica marcatori), vero terminale offensivo della squadra gigliata ben supportato da Silvestri, autore di 6 centri, e da Milani, fermo a quota 4.

Per quanto riguarda la formazione tipo, il tecnico Matteo Cioffi sembra aver trovato la formula giusta proponendo Chiossi in porta, mentre in difesa si gioca a tre (unica compagine con questo modulo tra le formazioni giovanili viola) potendo disporre di un gruppo di difensori tra i più forti dell’intero campionato, con il nazionale Dalle Mura a sinistra, Frison centrale e Masi a destra. Di buon livello anche le prime alternative Spedalieri e Bonini.

A centrocampo hanno saputo mettersi in evidenza i due nuovi arrivi della squadra, vale a dire Bianco, flangiflutti davanti alla difesa, e Guerini, centrocampista con licenza di offendere, con Milani a supporto pronto a sfruttare la propria velocità. Sugli esterni i pendolini sono Sabatini e l’altro nuovo arrivo Guedegbe, con Morleo e Poggesi prime alternative in un ruolo molto dispendioso sotto il profilo “energetico”. In attacco la coppia d’attacco è formata da Gaeta e Silvestri, fino ad oggi veri terminali offensivi della squadra.

Una compagine che sembra aver trovato la giusta quadratura a livello tattico, penalizzata dal grave infortunio capitato al centrocampista Samuele Sacchini (rottura del legamento crociato), che lo renderà indisponibile per tutto il resto della stagione e al quale vanno gli auguri di una pronta guarigione da parte della nostra redazione.

In questa prima parte del campionato da evidenziare la crescita dei difensori Dalle Mura e Masi, dei centrocampisti Bianco e Guerini e dell’attaccante Gaeta, i quali hanno saputo collezionare diverse prestazioni di alto livello e sono finiti sul taccuino di diversi operatori di mercato e nel complesso di tutta la squadra, che aveva cominciato la stagione sotto il buon auspicio della vittoria del prestigioso torneo “Nereo Rocco”, che mancava da dieci anni nella bacheca della società gigliata.

Adesso gli Under 17 dovranno confermarsi anche nella seconda parte della stagione e non sperperare (come è successo a questo gruppo nelle ultime due stagioni nelle gestioni Gabbanini e Fazzini) il buon lavoro fatto in questa prima parte della stagione. Aspettando anche possibili operazioni di mercato sia in entrata (in arrivo una punta?) che in uscita, questo gruppo sembra avere tutte le credenziali per centrare i play off e ambire ad entrare nel “gotha” del campionato.


LEGGI ANCHE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.