Under 17

Under 17, finisce l’imbattibilità interna: la Pro Vercelli passa al “Bozzi”

cioffi allenatori rocco under 17 entella pro vercelli sampdoria genoa empoli

Prima sconfitta interna per gli Under 17. Dopo quattro vittorie consecutive tra le mura amiche, la squadra di Matteo Cioffi ha perso per 2-0 contro la Pro Vercelli al “Bozzi”. Primo tempo timido dei viola, che mantengono la porta inviolata grazie a due belle parate di Ghidotti su Mastromonaco e Colla.

Nella ripresa uno-due vercellese: al 64′ Quaglia apre le marcature su assist di Gerbi, al 73′ raddoppia Antonacci da fuori area. La Fiorentina prova il forcing finale, che produce la traversa di Torricelli e le occasioni di Simonti e Siniega, ma non il gol. Con una partita in meno i viola restano a 15 punti in classifica: adesso la zona playoff rischia di allontanarsi.

La formazione scesa in campo: Ghidotti; Ferrarini, Peressutti (39′ st Siniega), Betti, Simonti; Lakti, Toure; Nannelli (28′ st Caniggia), Meli, Corigliano (1′ st Torricelli); Longo. A disp.: Chiorra, Miele, Laugaa, Gargano.

(1) Commento

  1. Marco dice:

    Partono forte gli Under 17 di Mr Cioffi che per 20 minuti trovano bel gioco e la via della porta, prima Lakti per Longo, poi la rovesciata di poco alta di Corigliano che subito dopo
    serve un filtrante millimetrico per Meli che poco prima aveva impattato male con il pallone solo davanti al portiere, quindi Nannelli per Ferrarini ; sembra tutto facile ma il gol non arriva ed è qui che viene fuori la Pro Vercelli che
    sulle uniche due azioni del primo tempo trova pronto Ghidotti prima su Mastromonaco e poi su Colla.
    Nel secondo tempo, pronti via, cambia la musica e sono gli ospiti a prendere il controllo della manovra, la Viola perde gioco e ritmo e Ghidotti è preso d’assedio, meritato il doppio uno-due con Quaglia e Antonacci per ospiti. Per il resto
    poco più con la Fiorentina che fa fatica a passare il centrocampo, solo nel finale in un’azione confusa in area Torricelli tira alto sopra la traversa come poco prima Siniega di testa su calcio d’angolo.
    Peccato per il risultato finale dato che le premesse iniziali erano ben diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.