VIDEO – “Aggredita da un ex calciatore della Fiorentina”: è Diakhatè

Accuse pesanti per Abdou Diakhatè, centrocampista cresciuto nella Fiorentina, oggi di proprietà del Parma e reduce dal prestito al Lokeren. La notte del 24 luglio scorso, infatti, Diakhatè avrebbe aggredito una ragazza ventenne, che ha immediatamente sporto querela. Ecco il comunicato dell’avvocato Francesco Di Luciano, che assiste la giovane:

“La notte del 24 luglio 2020 intorno alle ore 3:00, Abdou Lahat Diakhate, giovane promessa della Fiorentina, ha aggredito fisicamente una ventenne, S.D., presso il “Summer Suite Mulina”, locale estivo di recente apertura alle Cascine, all’interno dell’ex Ippodromo Le Mulina. Il Diakhate è un calciatore professionista, che per diversi anni ha militato nelle fila della Fiorentina, nelle giovanili e nella primavera, per poi passare nel 2019 al Parma Calcio e quindi in prestito al KSC Lokeren, squadra belga. Dopo averla fatta avvicinare con una scusa, Diakhate le ha sferrato un pugno in pieno volto, causandole la frattura scomposta della mandibola in più punti e la rottura di alcuni denti. Sembra che all’origine del gesto inconsulto ci sia un diverbio avvenuto mesi addietro tra la fidanzata del Diakhate e la S.D.

Pochi istanti dopo il fatto, sono intervenuti gli addetti alla sicurezza del locale, i quali avendo appreso che l’aggressore era Abdou Diakhate, lo prendevano in disparte e lo scortavano fuori dal locale il più velocemente possibile. Nonostante la ragazzina fosse a terra con il sangue che le grondava dalla bocca, nessuno le ha prestato soccorso, se non le sue amiche, che l’hanno portata fuori dal locale ed hanno chiamato l’ambulanza. S.D. è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico, per la riduzione della frattura e la ricostruzione della mandibola. La prognosi risultante dal verbale di Pronto Soccorso è di 30 giorni, ma ogni determinazione della durata della malattia è rimessa agli esiti dell’intervento, e potrebbero residuare danni permanenti di una certa gravità”.

***SEGUICI SU INSTAGRAM!***

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.