Viola in prestito: brilla ancora la stella di Babacar

Prosegue il momento d’oro dell’attaccante senegalese. Così e così tutti gli altri.

SERIE A
Maxwell Acosty e Cristiano Piccini ormai hanno fatto l’abbonamento alla panchina. Sia Chievo che Livorno perdono, rispettivamente contro Catania e Hellas Verona, e per i due ex Primavera il campo comincia ad essere un miraggio.
SERIE B
Novanta minuti abbastanza incolori per Bernardeschi in Cittadella-Crotone, match in cui si rende poco pericoloso negli ultimi sedici metri. Per quanto riguarda Bittante, il laterale mancino dovrebbe partire titolare nel posticipo di stasera tra Avellino e Empoli. Ancora lontani dal campo Ashong e Camporese.
The last but not the least, la prestazione da 8 in pagella di Khouma Babacar contro il Padova. Nel 3-1 finale, il senegalese timbra le prime due reti in modo egregio, mettendo in mostra tutte le proprie qualità tecniche e fisiche, poi serve a Signori l’assist che chiude il match. Tra i canarini resta fuori Salifu per problemi fisici. Di seguito la sintesi di Modena-Padova con le prodezze del Baba:

LEGA PRO
In Prima Divisione, turno di riposo per il Pavia di Carraro, mentre la tonsillite costringe Agyei (Benevento) ai box. Molto bene Rozzio nel pareggio a reti inviolate tra Catanzaro e Pisa.
In Seconda Divisione è la giornata del 2-2. Questo il risultato sia di Gavorrano-Teramo, che di Tuttocuoio-Foggia. Nella prima sfida, Cenciarelli gioca per tutti i novanta minuti disputando una prova sufficiente, mentre Fossati resta in panchina. Nell’altro match, Bacci si conferma titolare tra i pali neroverdi e viene superato solo su calcio di rigore.

PRIMAVERA
Ancora una volta titolare Rosa Gastaldo, in campo per 76 minuti in Torino-Sampdoria 1-0; il centrocampista friulano si è messo in mostra con alcuni spunti offensivi.
ESTERO
Brondby-Copenhagen era il derby personale di Kenneth Zohore. Presente contro passato, la squadra in cui cerca l’affermazione contro quella da cui è partito. Alla fine l’ha spuntata il Brondby per 3-2 e il centravanti classe ’94 è entrato nel corso della ripresa, giocando gli ultimi trentasette minuti e beccandosi pure un’ammonizione.

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.