Under 14

Torneo “Natale a Bagno a Ripoli”: Giovanissimi Prof ad un passo dalla gloria

bagno a ripoli

Ad un passo dalla gloria. I Giovanissimi Professionisti (classe 2002) sono stati superati nella finalissima del “Torneo di Natale” di Bagno a Ripoli dall’Empoli (Giovanissimi Nazionali classe 2001) per 3-1. I viola guidati dal tecnico Mirko Mazzantini hanno giocato una partita di spessore tecnico, mostrando una manovra fluida e ben congegnata abbinata a tanta intensità in fase di contenimento. La squadra gigliata ha tenuto testa in maniera esemplare ai ragazzini terribili dell”Empoli di un anno più grandi, guidati dal tecnico Antonio Buscè, capolisti del campionato campionato Giovanissimi Nazionali dove hanno chiuso il girone di andata con numeri record. Insomma sono stati gli azzurri ad alzare la coppa al cielo del torneo di Natale di Bagno a Ripoli, ma le indicazioni più confortanti sono arrivate per il tecnico viola Mazzantini.

Presenze illustri in tribuna. Buona l’affluenza di pubblico al comunale di Bagno a Ripoli. Sui gradoni dell’impianto fiorentino, presenti l’ex capitano della Fiorentina e attuale capo delegazione della Nazionale Under 21 Giancarlo Antognoni. Accanto al “dieci”, l’ex viola e attualmente allenatore in cerca di contratto Aldo Firicano. Presenti anche il responsabile del settore giovanile viola Stefano Cappelletti, insieme all’allenatore della Primavera Federico Giudi. In tribuna anche il vice presidente del Comitato Regionale Toscano Vasco Brogi, oltre a diversi osservatori ( Sampdoria, Carpi e Livorno, Milan e Atalanta) e procuratori. Insomma, parterre di addetti ai lavori.

I due “mister palla a terra”. Faccia a faccia tra Antonio Buscè, tecnico dell’Empoli, e Mirko Mazzantini allenatore della Fiorentina. Entrambi i tecnici, veri “guru” del calcio giovanile, in questa prima fase della stagione non hanno conosciuto la sconfitta. Nove vittorie e due pareggi per Buscè con 33 gol fatti e solo 4 subiti, mentre cinque vittorie e tre pareggi con 17 gol fatti e 7 subiti per Mazzantini. Due allenatori moderni e preparati. Le due squadre si sono affrontate con intensità e agonismo, ma cercando sempre la giocata. Pochissimi i rilanci lunghi. Si è giocato palla a terra privilegiando la manovra anche in situazioni di difficoltà, rispetto alla pallonata. Bandito da ambo le parti, salvo rare eccezioni, il rilancio lungo del portiere. Privilegiate le ripartenze da dietro palla a terra. Un vero spot per il calcio giovanile.

Schieramento Fiorentina. I viola si sono presentati in campo con Cannas in porta. In difesa Riccioni a destra e Ussia a sinistra come esterni bassi. La coppia centrale era formata dal capitano Masi e da Dalle Mura. A centrocampo Neri schierato centrale a schermare la difesa, con Sacchini e Poggesi interni. Esterni d’attacco con licenza di offendere, Bianchi a destra e Sabatini a sinistra. Punta centrale e terminale offensivo Moscardi.

La partita. L’avvio di partita è di marca empolese. La squadra di Buscè è subito micidiale e passa in vantaggio al 3′ con il diagonale chirurgico da destra di Davide Donati che non lascia scampo a Cannas. Il gol azzurro spegne l’Empoli e accende la Fiorentina. La squadra di Mazzantini ha una reazione veemente. Il tecnico viola “telecomanda” la squadra dalla panchina alla riscossa. I viola producono buone azioni offensive, sfruttando una difesa dell’Empoli schierata con una linea molto alta, che consente ai viola di operare con ficcanti verticalizzazioni. Su una di queste all’8′ è Bianchi a trovarsi nella possibilità di calciare a rete. Il portiere empolese respinge a pugni uniti. Al 16′ sugli sviluppi di un cross dalla destra di Bianchi, è Moscardi a trovare la conclusione in diagonale che sfruttando una deviazione di un difensore empolese beffa il portiere e si infila in fondo al sacco. La rete del pareggio galvanizza i viola, che al 18′ si rendono ancora pericolosi con Moscardi che con un velenoso diagonale fa la barba al palo. L’Empoli reagisce e al 21′ riesce a riportarsi avanti con la rete griffata dal bomber Bertolini che supera Cannas in uscita con un pallonetto che si infila nel sette. Rete da vero opportunista per cecchino empolese. La Fiorentina sul finale di prima frazione torna a rendersi pericolosa con Sacchini (31′) che conclude verso la porta avversaria: il portiere empolese respinge. Primo tempo in archivio sul 2-1 per l’Empoli.

Nella ripresa la partita cala d’intensità. L’Empoli fa un ampio turn over, mentre la Fiorentina cala fisiologicamente in fase di contenimento a centrocampo. La squadra di Buscè controlla il pallino del gioco, ma la difesa viola si dimostra sempre attenta e scherma bene il portiere Cannas. L’Empoli riesce a segnare la terza rete, con una conclusione di Donati da fuori area non trattenuta da Cannas, sulla quale Bertolini è il più lesto di tutti nel mettere in rete. Sul 3-1 la partita stagna. Nel finale la Fiorentina ha una “fiammata” al 67′ con Rexhepaj che si vede respingere sulla linea di porta da un avversario una conclusione sotto misura.  La partita termina con l’affermazione dell’Empoli, ma con una grande prestazione dei ragazzi di Mazzantini che hanno saputo fronteggiare ad armi pari, la capolista del campionato Giovanissimi Nazionali. Ecco la formazione schierata dal tecnico viola: Cannas, Riccioni (66′ Nannelli), Ussi (50′ Lakti), Dalle Mura, Neri, Masi, Bianchi, Poggesi, Moscardi, Sacchini (60′ Rexhepaj), Sabatini (55′ Orlandi). A disposizione Marziano. Per la cronaca, nella finale per il terzo e quarto posto la Floria 2000 ha superato i padroni di casa del Bagno a Ripoli per 2-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.