Prima Squadra

Cesena-Fiorentina, le pagelle dei giovani viola: difesa rivedibile, Toledo si presenta

cesena

La Fiorentina ha perso per 2-0 contro il Cesena nella quarta edizione del Memorial “Edmeo Lugaresi”. Viola in formazione sperimentale, romagnoli con lo schieramento tipo. Nel primo tempo Ragusa sblocca il match, ad inizio ripresa raddoppia Djuric. Questi i giudizi sulle prove degli under 23 schierati da Paulo Sousa:

Giacomo SATALINO: rileva Tatarusanu al 80′ , incamerando la seconda presenza estiva. Di fatto gioca con i titolari davanti e il Cesena non si presenta mai nella trequarti viola.

Kevin DIKS: come nelle precedenti uscite, ha ancora difetti da limare in fase difensiva, mentre quando si spinge in avanti mostra buona corsa e un piede interessante al cross. Nel primo tempo accusa qualche contrasto più duro del solito, poi riprende la sua partita. Lascia il posto a Alonso dopo 80′.
Ricardo BAGADUR: sempre molto ruvido nei contrasti, commette qualche fallo di troppo. In fase d’impostazione alterna lanci precisi a errori banali. Nel finale tenta la conclusione dalla distanza, parata da Agliardi.
Gianluca MANCINI: nel primo tempo perde la marcatura di Ragusa per il vantaggio romagnolo, poi nella ripresa viene sovrastato da Djuric per il raddoppio. Non una serata positiva. Sostituito da Tomovic dopo 80′.
Luca ZANON: dalla sua parte prima Cascione e poi Ciano pennellano al centro gli assist per le due reti romagnole. In fase difensiva soffre, in quella offensiva non incide. Impreciso sui calci piazzati, di cui s’incarica nel settore destro. Lascia il posto a Gilberto dopo 70′.

Abdou Lahat DIAKHATÈ: non male in mezzo al campo contro avversari più esperti. Regge dal punto di vista fisico e gioca bene un buon numero di palloni. Discreto in interdizione. Lascia il posto a Hagi dopo 70′.
Andy BANGU: al debutto in questo precampionato, si posiziona sul centro-destra svariando molto in corso d’opera. Soffre dal punto di vista fisico, tecnicamente prova a farsi valere, ma risulta fuori dai meccanismi di squadra. Sostituito da Vecino al 70′.
Ianis HAGI: dentro per Diakhatè al 70′, svaria tra la mediana e la fascia destra, modificando in corsa il 4-3-3 in 4-2-3-1. Qualche trick e spunto interessante, anche se bada più alla concretezza che allo spettacolo.

Jaime BAEZ: a sinistra nel tridente, in apertura sfiora il gran gol con un piattone di prima intenzione. In ripiegamento difensivo rischia il fallo da rigore su Schiavone. Ci riprova un altro paio di circostanze, non inquadrando la porta. Sostituito all’80’ da Kalinic.
Simone MINELLI: torna in campo dopo la delusione europea (LEGGI). Nel tridente viola parte da destra, puntando spesso e volentieri Falasco, diretto avversario, riuscendo a vincere i duelli in velocità ma non quelli fisici. Qualche spunto interessante, poi la sostituzione al 56′ in favore di Toledo.
Hernan TOLEDO: rileva Minelli al 56′ e dopo ogni dribbling viene puntualmente falciato da Falasco, sistematicamente saltato con facilità irrisoria. Parte a sinistra, poi si sposta a destra sganciandosi in progressioni notevoli. Buon biglietto da visita.
Federico CHIESA: in campo per Salifu al 70′, tenta subito la conclusione al primo pallone toccato. Passa dalla fascia al centro, senza però riuscire a pungere, anche a causa della densità degli avversari nella propria trequarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.