Calciomercato

Ecco Josh Brillante, un australiano per la Fiorentina

Altro colpo a sorpresa della premiata ditta Pradè-Macia, che nel silenzio generale hanno condotto in porto il terzo acquisto della sessione estiva di calciomercato. Dopo il rumeno Tatarusanu e il brasiliano Octavio, ecco l’australiano Brillante.
Tony Raciti, presidente dell’APIA Leichhardt Tigers, a Calciomercato.com: “Ritengo che la Fiorentina abbia preso uno dei giocatori australiani più di prospettiva. Non solo è un elemento duttile tatticamente ma anche un calciatore capace e molto intelligente. Nei due anni che ha disputato campionati nei Newcastle Jets si è superato ed è stato elemento miglior giocatore della sua squadra. Come migliore garanzia c’è il fatto che faceva parte dei 30 preconvocati della Nazionale australiana per il Mondiale.”.Joshua Brillante è nato il 25 marzo 1993 a Bundaberg, stato del Queensland, Australia. È cresciuto in alcuni club locali, nello specifico Bundaberg Waves, Bundaberg Spirit e Queensland Academy of Sport, per poi entrare nel settore giovanile del Gold Coast United a sedici anni. Con i gialloblu ha messo insieme quattordici presenze, trasferendosi nel 2012 al Newcastle Jets. Qui si è affermato come uno dei giovani centrocampisti più interessanti del panorama australiano, collezionando quarantasei presenze in due campionati e venendo eletto “miglior calciatore del club” per la stagione 2013/14. È nel giro della Nazionale australiana, i Socceroos, con cui ha esordito nel luglio 2013 e ha fatto parte dei preconvocati per il Mondiale brasiliano; inoltre, ha giocato da titolare il Mondiale Under 20 e la Coppa d’Asia Under 22.

Sono molto contento di andare alla Fiorentina e sono pronto per questa nuova sfida. Ho trascorso due anni magnifici con i Jets, club che ringrazio molto per la loro disposizione a far giocare i giovani” – ha dichiarato Brillante al sito ufficiale del club – “Avere la possibilità di giocare con continuità in prima squadra mi ha aiutato molto a migliorare ed è il vero motivo per cui ho raggiunto la Nazionale maggiore. Ringrazio i tifosi per il supporto nei miei confronti. Il Newcastle sarà sempre una parte di me e seguirò sempre il club, sperando possa fare bene in futuro”. Anche Robbie Middleby, amministratore delegato della squadra, si è espresso sulla trattativa: “Come club siamo molto orgogliosi per il modo in cui è cresciuto Josh durante la sua permanenza qui. La Fiorentina è una fantastica opportunità, perché è un club che gioca in uno dei campionati più difficili del mondo e che disputerà anche l’Europa League. A nome della squadra ringrazio Josh per quanto fatto con la maglia del Newcastle Jets e gli auguro tutto il meglio per il suo trasferimento alla Fiorentina”.

Adesso l’avventura italiana. La Fiorentina ha superato la concorrenza di Lazio, Everton e Schalke 04, club che da tempo seguivano questo giovane centrocampista sconosciuto ai più. L’acquisto, che dovrebbe concretizzarsi a titolo definitivo, sarà ufficializzato quando Brillante sosterrà le visite mediche in Italia. Una trattativa alla Pradè e Macia, portata avanti in silenzio e lontano dalla luce dei riflettori, frutto dello scouting certosino eseguito dallo staff del direttore tecnico spagnolo. Brillante non è un rinforzo di primo piano, non è un nome che fa viaggiare la fantasia dei tifosi, ma ha tutte le carte in regola per essere la sorpresa della Fiorentina che verrà.

Brillante con la maglia del Newcastle Jets (fonte footballaustralia.com.au)

DICONO DI LUI – Andrea Bracco di Calciosudamericano.it: “Buon prospetto classe ’93. Gioca principalmente centrocampista centrale, anzi diciamo che è tatticamente parlando quello che si chiama un mediano. Buone capacità difensive, veloce, brevilineo. Nei Jets spesso è stato dirottato sulla fascia destra (a volte come terzino) per sfruttarne la progressione e il dinamismo. È anche una presenza fissa delle nazionali giovanili australiane; solo nell’ultimo biennio ha giocato il Mondiale Under 20 e la Coppa d’Asia Under 22”.

Rocco Di Zio, giornalista italo-australiano, a Radioblu: “Brillante è un talento. È esploso nello scorso campionato, dove è stato titolare fisso del Newcastle Jets. È molto forte fisicamente ed è molto duttile; infatti, può giocare sia come terzino destro, sia come centrocampista difensivo. Non è ancora all’altezza di Mark Bresciano, ma è ancora giovane e può crescere ancora tanto. È un elemento di quantità e temperamento, sono sicuro che farà bene”.

Il gran gol di Brillante contro El Salvador al Mondiale Under 20 del 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.