Primavera

La Primavera esce dal pantano di Udine con tre punti pesanti. La classifica…

Montiel

Gara equilibrata nel primo tempo, ma con l’Udinese che si fa leggermente preferire rispetto alla Primavera di Bigica. Ghidotti rischia al 18′, quando va a contrasto con Bocic in campo aperto: ammonito, proteste friulane che chiedevano l’espulsione. La Fiorentina esce finalmente allo scoperto e colpisce al 28′ con Montiel, che punisce Gasparini con un diagonale mancino imparabile. Da lì in poi solo Udinese. Parpinel sfiora la traversa, poi Bocic pareggia da pochi passi dopo un’azione insistita di Renzi (40′), che prima dell’intervallo manca la chance del sorpasso.

Al rientro dagli spogliatoi la Fiorentina si riporta subito avanti con Maganjic (55′), che sfrutta un rasoterra di Fiorini per segnare da centro area. Partita che progressivamente si appiattisce su ritmi bassi, complice la girandola di sostituzioni e un campo sempre più pesante causa pioggia battente e fondo non perfetto. Occasioni ridotte al lumicino, fatta eccezione per quella di Nannelli a tempo quasi scaduto.

Al fischio finale è Udinese 1 Fiorentina 2. Una vittoria pesantissima, che proietta i viola a 34 punti in classifica, sempre in quarta posizione ma a -1 dalla Roma terza, a -2 dal Torino secondo e a -4 dall’Atalanta capolista.

La formazione viola scesa in campo: Ghidotti, Ponsi, Gillekens, Antzoulas, Simonti, Hanuljak, Fiorini, Meli (86′ Gorgos), Montiel (77′ Longo), Vlahovic (86′ Kukovec), Maganjic (63′ Nannelli).


LEGGI ANCHE

(1) Commento

  1. Roberto dice:

    Solita sofferenza anche con l’ultima in classifica zeppa di 2001. Qualità nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.