Statistiche Under 15

SPECIALE CV – Giovanissimi Nazionali, inizio di stagione in crescendo: nel 2016 obiettivo finali

Giovanissimi Nazionali Cor Allodi Goggioli Empoli

Inizio di stagione in crescendo per i Giovanissimi Nazionali. La squadra di Leonardo Gabbanini archivia i primi mesi di stagione con un terzo posto in classifica, frutto di ben nove vittorie consecutive. Un piazzamento momentaneo figlio anche delle due sconfitte iniziali, contro Carrarese e soprattutto Empoli, che hanno scavato un piccolo solco proprio con azzurri (-2) e Prato (-1). Proprio contro i lanieri è arrivata una delle vittorie più esaltanti, un 4-2 davanti al pubblico amico che ha consentito di proseguire la striscia di risultati utili e accorciare le distanze in classifica. Dalla terza giornata in poi, ovvero dal successo esterno sul Pisa, la Fiorentina ha assunto sicurezza in campo e inanellato vittorie in serie, acquisendo fiducia gara dopo gara e rimanendo a ridosso del primo posto. Nel 2016 l’obiettivo sarà conquistare le finali nazionali, così da confermarsi tra le migliori trentadue squadre d’Italia.

Passando ai singoli, il tecnico Gabbanini ha alternato più moduli in base alle esigenze: dal 3-5-2 (con variante 3-4-1-2) al 4-4-2, fino al 4-2-3-1. Tra i pali c’è stata alternanza tra ChiorraSordini, con l’ex Tor Tre Teste che ha giocato di più e subito meno gol. La seconda miglior difesa del campionato si basa su un terzetto di spessore, composto da BotturiSiniegaDutu, con quest’ultimo che più volte è “scivolato” sulla destra. Sulle corsie laterali, una staffetta costante e una certezza. Sulla destra è Zampina il titolare scelto, con Costaglione validissimo vice; sulla sinistra, invece, Niccolò PierozziPonsi si sono intercambiati regolarmente senza cali di rendimento. A centrocampo altro terzetto, che si è distinto per solidità, fantasia e tecnica: il volante Soldani, il motorino Fiorini e l’estroso D’Agostino. Minocci e Bonini sono i primi cambi, con il nuovo acquisto Bric pronto a dar nuova linfa al reparto. Infine, l’attacco. La garanzia si chiama Di Caterino, bomber della squadra con 7 gol. Al suo fianco si sono alternati Buffa (2 reti), Bartolini e Terramoto (4), ma presto potrebbe esserci Servillo, appena arrivato dal Prato.

I GIOVANISSIMI NAZIONALI IN NUMERI
Posizione in classifica: 3 (dietro a Empoli e Prato)
Punti: 27 (media 2,45 a partita | 9 vittorie, 2 sconfitte)
Gol segnati: 24 (media 2,18 a partita | secondo miglior attacco dietro a Empoli e Prato)
Gol subiti: 8 (media 0,72 partita | seconda miglior difesa dietro a Empoli)
Miglior serie positiva: 9 (9 vittorie | dalla 3ª giornata, in corso)
Peggior serie negativa: 2 (dalla 1ª alla 2ª giornata)
Vittoria più ampia: 5-0 contro Pontedera
Sconfitta più pesante: 2-0 contro Carrarese
Partite senza subire gol: 6 (contro Pisa, Pontedera, Robur Siena, Pistoiese, Livorno e Arezzo)
Miglior marcatore: Di Caterino (7 gol)
Giocatore più presente: D’Agostino, Di Caterino, Fiorini, Ponsi, Siniega, Soldani, Zampina (11 presenze)

(2) Commenti

  1. Buonasera, innanzitutto complimenti per la vostra “vetrina” sul settore giovanile della Fiorentina, ricca di contenuti, aggiornata e fruibile. Conosco molti ragazzi dei giovanissimi nazionali della Fiorentina avendoli visti “crescere da vicino” fino all’anno passato. Mi permetto di segnalare un ragazzo che nella vostra “lista” vi è sfuggito, probabilmente perché “rientrato da poco” nel gruppo dopo un lungo infortunio. Si tratta di Edoardo Pierozzi che reputo una grande promessa del settore giovanile viola. L’arrivo di Servillo dall’AC Prato credo possa dare ulteriore linfa al reparto offensivo, tra l’altro già ben rappresentato da Buffa e Di Caterino. Altra menzione per Maglio (2002), anch’esso proveniente dall’AC Prato; difensore centrale dotato di “un’invidiabile tecnica di base” si è messo in mostra nella squadra laniera per la “naturalezza” con la quale interpreta le due fasi di gioco, ottimo nelle chiusure e altrettanto abile a “impostare da dietro” (centrocampista aggiunto). Nonostante l’esperienza e l’efficacia maturata nel girone d’andata con i giovanissimi nazionali del Prato, non so se verrà inserito nel gruppo di Gabbanini oppure aggregato con i pari età del 2002 di Mr Mazzantini.
    Roberto Nencini http://www.calcioscouting.com

  2. mirko dice:

    Buonasera
    E possibile fare fare un provino ad un bimbo di 11 anni…di Penne provincia di Pescara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.