Statistiche

CV TOP 3 | Scopri i migliori del 2016 del settore giovanile della Fiorentina

cv top 3 2016

Ultimo appuntamento del 2016 con la CV Top 3. In collaborazione con Radio Blu andiamo a scoprire i migliori tre giocatori o squadre che si sono distinti in positivo durante l’anno solare che sta volgendo al termine.

TERZO POSTO: JOSHUA PEREZ – L’attaccante statunitense è passato nel giro di nove mesi dall’esordio in Primavera a quello in prima squadra. Il 6 febbraio debuttava, con gol e assist, nella vittoria interna per 5-1 contro il Trapani. Lo scorso 28 novembre, poi, in campo l’ultimo quarto d’ora a San Siro contro l’Inter al posto di Tello. Nei suoi primi mesi in viola Perez ha collezionato 5 gol in 14 presenze, quest’anno con la Primavera ha già eguagliato la stessa cifra di reti, ma in meno presenze (11), anche perché ha collezionato sei panchine in prima squadra.

SECONDO POSTO: CLASSE 2003 – Lo scorso maggio, con Signorini in panchina, arrivava la vittoria nel campionato Giovanissimi B. Un solo, ma decisivo punto di vantaggio sullo Spezia. Un attacco atomico, guidato da Bertolucci, autore di 44 gol. In estate belle figure ai tornei Galli, Selis e Protti, poi il salto di categoria con Mazzantini alla guida. Gruppo in gran parte confermato ed integrato con alcuni volti nuovi, come Di Stefano, capocannoniere momentaneo con 6 reti. I viola sono secondi in classifica, alle spalle del Prato e davanti a Livorno ed Empoli: riusciranno a confermarsi campioni anche in questa categoria?

PRIMO POSTO: FEDERICO CHIESA – Non poteva che esserci lui sul gradino più alto del podio. Nei primi sei mesi dell’anno 3 gol in Primavera e tante ottime prestazioni. In estate gli cambia la vita: niente Europeo Under 19, ma Sousa lo convoca per il ritiro di Moena e poi lo conferma in prima squadra. Promozione inaspettata, come il debutto allo Juventus Stadium. Lo scorso 8 dicembre ecco il primo gol, al Qarabag in Europa League. Nel frattempo, altra rete pesante in Coppa Italia Primavera contro la Juventus. Da alternativa di Tello a titolare nella formazione viola: ora è molto più di un figlio d’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.